Milano Moda Donna P-E 2008: Versace

Ha chiuso la giornata di giovedì la passerella della maison che ricorda i 10 anni dalla scomparsa del suo grande ideatore

Donatella Versace, a dieci anni della scomparsa del fratello Gianni, ha portato sulla passerella di giovedì di Milano Moda Donna una collezione Primavera-Estate 2008 elegante e leggera.

Le spalle sono il punto focale delle creazioni e la donna Versace, per la prossima stagione, è libera di scegliere e farsi interprete di ciò che indossa.

Il colore racconta giacche e sahariane, borse e abiti. La palette cromatica, infatti, è infinita: dal kaki e al verde militare, da bluette, all’arancio e fuxia fino al cioccolato contrapposto al bianco e al blonde.

Fluttuanti abiti in jersey enzimato dettano le regole di una moda focalizzata sul concetto di morbidezza controllata.
Il guardaroba da giorno vuole blazer in raso lavato, lino impalpabile e ramiè o chemisier.
La sera, invece, la donna Versace predilige nuovi tailleur dalle giacche-camicia da indossare infilate nei pantaloni dalla vita rialzata su cui riappaiono classicissime pinces. Come alternativa la Maison propone morbidi abiti dalle maniche a T.

I dettagli su cui giocare sono le sciarpe, che diventano un vero e proprio ornamento prezioso e innovativo, così come le borse, morbide, capienti e assolutamente multifunzionali, che seguono i cromatismi degli abiti.

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

MBA’s Cup: vince l’equipaggio della Tuck Business School

Milano Moda Donna P-E 2008: i risultati