Milano Moda Donna P-E 2008: le sfilate di giovedì

La giornata inizia con la passerella di Dsquared2 per continuare con Max Mara, Les Copains, Emilio Pucci, Amuleti J, Laura Biagiotti, John Richmond e Fendi

Superata la metà delle anticipazioni per la prossima stagione, la giornata di giovedì per Milano Moda Donna è stata caratterizzata da sfilate patinate e colorate che hanno raccontato una Primavera – Estate 2008 dai dettagli preziosi.

La donna Dsquared2 è votata alla mondanità, al divertimento che è lusso e non eccesso.
Una donna sempre perfetta e sicura di sé in ogni situazione, seducente e glamour capace di farsi proprio con disinvoltura il mondo biker e al contempo lo stile bon ton.
Colori neutri, valorizzati da pietre e accompagnati da accessori “over size” in legno, cuoio ed oro per il giorno, abiti di chiffon o taffetà ricamato con cristalli per la sera. Per i gemelli di Toronto ospite d’onore è stata la cantante Rihanna che dopo aver sfilato ha regalato una splendida performance sul palco.

Poi la volta dell’elegante Max Mara e di Les Copains che propone una collezione eclettica che elimina visivamente le curve ma concede al corpo la massima libertà di movimento e gioca con colori, stampe e abbinamenti.
Tulle, maglia finissima, seta lavata oppure pelle d’angelo. Il jersey dorato caratterizza la sera impreziosendosi con piastre metalliche e geometriche che formano fiori astratti sul tessuto. Il denim è bianco e ricamato da fettucce.

Voglia di vacanze esclusive per la donna di Emilio Pucci che non sa rinunciare alla libertà e alla spensieratezza e sa interpretare la moda a suo uso e consumo.
Abiti e caftani morbidi e scivolati in jersey di seta, ottoman, lurex e cotone effetto over-washed, ma anche camicie, che segnano la vita per poi riaprirsi a baschina da indossare su ampi pantaloni alla caviglia e sandali dal tacco a specchio, abiti evanescenti in chiffon di seta e accessori perfettamente coordinati.

L’arte e la natura si incontrano nella collezione di Amuleti J.
Una Primavera-Estate 2008 nativa ed esotica capace di materializzare l’evanescenza attraverso dettagli rivoluzionari.
Laura Biagiotti ha fatto del total-white il suo manifesto di stile impreziosendolo poi con sfondi metallici oro, argento e bronzo, e alternandolo al nero profondo, mescolandolo al fuxia, arancio, turchese, verde e lilla.
Una collezione che è sperimentazione anche nei tessuti dando voce a un innovativo modo di vivere il fashion.

Per finire John Richmond e Fendi che chiude la giornata di passerelle con una collezione dai tagli perfetti e dai dettagli preziosi. Novità, la Mini Maxi Baguette di pelle, di cuoio, pelo e pitone.

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

Philips Aurea: mood e ambient

Esplorazioni antartiche con Silversea