Primavera-estate 2009, semplicità e trasparenze

Le collezioni di Agatha Ruiz de la Prada, Alviero Martini e molti altri
Romantiche trasparenze ma anche tocchi semplici e vivacità per le collezioni primavera-estate 2009 di numerosi marchi di moda.

Dopo l’energia di Agatha Ruiz de la Prada arriva l’impalpabilità firmata Love Sex Money.
Tutto è nato dal desiderio di voltare pagina: cambiare radicalmente il guardaroba, perché speriamo che l’estate prossima siano cambiati i tempi. E quando si volta pagina, cosa si trova? Un foglio di carta bianca: una pagina tutta da scrivere e riscrivere con regole nuove”, ecco come Lorella Signorino ha interpretato la prossima stagione. Seta, chiffon, macramè, organza, tricot plissettato su mise bianche con lampi di fucsia, cipria e giallo.

La donna Massimo Rebecchi è cool come Lauren Hutton dei primi anni ’80 e moderna come Emma Watson. Disinvolta, ma dolce, scattante e iperfemminile, una lei cha sa cosa vuole e sa come ottenerlo con grazia e garbo. Colori pacati rubati a Chagall, reminescenze Art Nouveau ed impressioni giapponesi, per una collezione versatile che gioca sul contrasto dei materiali: cotone-lino e seta lavata, cadì e jersey ultralight,  nappa peso-piuma e fibra di bamboo senza tralasciare segni vezzosi: le ruches e le balze, i ricami, le spalle arricciate.

Geometrie contenute, pudore e colori rassicuranti è tutto ciò che non dovrà mancare nell’armadio di una donna per la prossima Primavera-Estate 2009.
Romantica e sognatrice è la ragazza firmata Ab Soul. Chiffon, sbuffi, palloncini, farfalla  e un grande cappello di paglia per una prossima stagione decisamente «peace&love».
Alviero Martini propone abiti dalle tinte coloniali restituendo alla donna l’identità viaggiatrice simbolo della maison con sahariane e gonnellone, short e prendisole.
Vero must dell’estate 2009 per Kira Plastinina, fenomeno russo classe 1992, già 16 anni e 40 negozi monomarca, mini abiti tondeggianti o con righe e drappeggi di paillettes.

Avatar

Written by Francesca

Scarpe di lusso per la pe 09

Cosmoprof, la bellezza è positività