Milano Film Festival 2014

Da oggi fino al 14 settembre

Se a Venezia è in scena la 71esima edizione di uno dei Fesival più importanti al mondo e, in occasione di Milano Moda Donna, il capoluogo lombardo darà voce alla prima edizione del Fashion Film Festival Milano 2014 (anteprima l’11 settembre), ecco che a partire da oggi fino al 14 settembre si accendono le luci su un’altra importantissima manifestazione dedicata alla settima arte: il Milano Film Festival.

E se lo scorso anno la kermesse cinematografica meneghina è diventata maggiorenne, gli organizzatori, in primis i direttori artistici Alessandro Beretta e Vincenzo Rossini, fanno sapere che questa 19ma edizione riserverà non poche sorprese.

Circa 200 sono le opere che saranno protagoniste del MFF 2014, con un programma molto ricco tra anteprime internazionali, opere non distribuite nei circuiti normali e attenzione ai nuovi talenti.

Il Concorso Lungometraggi, aperto solo a opere prime o seconde di registi internazionali, avrà come protagonisti 10 film tra cui due italiani e sarà inaugurato, oggi 4 settembre alle 20.00 in Triennale, con la proiezione di “Brides” della regista georgiana Tinatin Kajrishvili. La giuria è composta da Giuseppe Genna (scrittore, Italia), Yann Gonzalez (regista, Francia) e Salette Ramalho (programmatrice e distributrice, Portogallo).

Il Concorso Cortometraggi, riservato invece a registi under 40, si compone di ben 58 corti, i cui soggetti sono tra i più diversi. Provenienti da ben 32 paesi verranno valutati dalla LUX – Artists Moving Image (agenzia internazionale d’arte dedita alla promozione di artisti che lavorano con l’immagine in movimento)

Passando agli Outsiders, sono 14 film non entrati nella selezione del concorso, ma che troveranno comunque uno spazio all’interno del programma. Prima fra tutti l’ultima opera di Alain Resnais che verrà proiettata lunedì 8 settembre, ore 21 allo Spazio Oberdan. Arrivata alla decima edizione la rassegna Colpe di Stato presenterà 11 film mentre all’interno di Focus troveranno spazio: Buon compleanno, Mr. Švankmajer!, Esperimento: Europa. 1914-1989-2014, Ponti e confini (riflessioni su cento anni di Europa) e Hecho en México.

Ad ospitare le proiezioni e non solo tante prestigiose location: dal Teatro Studio Melato alla Triennale, dallo Spazio Oberdan al Parco Sempione, dal Teatro Strehler all’Auditorium San Fedele e la Cascina Cuccagna.

Tra le iniziative speciali è stato confermato dallo scorso anno Adotta un regista, che da la possibilità a chi vuole di ospitare uno tra le decine di registi (stranieri) che confluiscono a Milano per il Festival e anche VerniXage, la rassegna curata da Davide Giannella che indaga nelle aree interstiziali tra il sistema dell’arte contemporanea e quello del cinema.

Parlando di cortometraggi. Il Parco Sempione ospiterà Focus Animazione, in collaborazione con Alan Holly, e che darà ai partecipanti la possibilità di creare un corto musicale animato, si passa poi all’iniziativa I 400 sorsi, un concorso di cortometraggi con l’acqua come protagonista fissa.

Non mancheranno poi incontri e workshop, progetti gestiti con gli sponsor, come Video espanso con Wired, e Parklive, festival di musica e dj set che si terrà in Piazza del Cannone a Parco Sempione, che tutti i giorni vedrà sul palco cantautori, dj e gruppi indie rock della nuova scena italiana.

Per avere maggiori informazioni e consultare il calendario:
www.milanofilmfestival.it

Written by Francesca

Capri The Island of Art

Aperitivi charity al Principe Forte dei Marmi