Milano Fashion Week, Prada primavera estate 2016

Miuccia Prada rinnova, di nuovo, il concetto di borghesia

Miuccia Prada si conferma la regina della moda made in Italy e non solo.
Con la collezione primavera estate 2016, presentata a Milano Moda Donna, riesce addirittura a far tornare di voga il tailleur.

Scordatevi il triste e austero abito da lavoro, Prada per la prossima estate 2016 se lo reinventa facendolo diventare un due pezzi glamour, sempre rigoroso ma super grintoso.

Via libera a materiali grezzi, interpretati con lavorazioni di lusso, ai quali Miuccia Prada abbina ricami luccicanti, con tanto di finti smeraldi, trasparenze, applicazioni di fiori 3D e stampe preziosissime su astrakan e coccodrillo. E poi ancora profili a contrasto, camicie leggere, gonne a pannelli asimmetrici, spolverini seethrough e molto altro ancora.

E se l’attenzione ai dettagli è maniacale, Prada conferma anche la sua passione per gli accessori: sandali con fasce dorate, velette d’antan a coprire le spalle, orecchini sferici importanti, borse geometriche per tutti i gusti e per finire con make-up, metallizzato.

Deformare, modificare, rielaborare. Miuccia Prada dimostra ancora una volta come per innovare non serva esagerare. E la collezione primavera estate 2016 di Prada ne è un esempio calzante.

Nella nostra gallery potrete scoprire tutte le creazioni presentate da Prada durante la seconda giornata di Milano Fashion Week dedicata alle anticipazioni della moda donna per la primavera estate 2016.

Avatar

Written by Francesca

Gucci riapre in Montenapoleone

Parigi Fashion Week, calendario sfilate settembre 2015