Milano Fashion Week 2020: Moschino presenta le dame di Versailles

Jeremy Scott ci regala un viaggio nella reggia di Versailles, tra gonne a ruota, parrucche ottocentesche e clutch a forma di baguette!

Milano Fashion Week 2020. Ieri 20 febbraio 2020 la Maison Moschino diretta dall’artista Jeremy Scott, ha presentato la collezione FW 2020/21. Tutti conosciamo la “pazzia creativa” di Scott. Si capisce dall’invito, una torta finta di otto strati lilla con profili glassati. In passerella hanno sfilato tutte le top model del momento: Irina Shayk con il completo più rock, Gigi Hadid è travestita la bambolina ricoperta di fiori 3D, Kaia Gerber ha un choker color caramella e Bella Hadid un filo di perle. Tutte sono provviste di parrucca altissima dalle tinte pastello. Sembra di stare in una delle scene del Marie Antoniette firmato da Sofia Coppola nel 2006.

Milano Fashion Week 2020: “la femminilità come potere contro gli stereotipi” by Prada e Fendi

Moschino Bella Hadid

Le dame di corte di Moschino

Per l’Autunno-Inverno 2020 di Moschino l’eccentrico designer americano ha scelto di trasformarsi in un provetto maître-pâtissier . Il mood della sfilata è un chiaro inno all’Ancien Régime, la passerella è una sala degli specchi di Versailles decorata con di chandelier brillanti. Non sono da meno gli abiti: gonne maxi, corsetti e fiocchi, ma anche jabot in pizzo, maniche con ruches e pantaloni tipicamente maschili rivisitati in denim.

Milano Fashion Week 2020: il front row è un via vai di star!

Moschino

moschino 2020Moschino 2020

Milano Fashion Week 2020: Alberta Ferretti presenta la sua donna sofisticata ma anche un po’ guerriera

Il tailleur c’è, ma è broccato, ovviamente. Un trionfo di colori macaron, dagli abiti ai capelli fino alla nail art. Il trucco, curato da Tom Pecheux per MAC Cosmetics, ha al contrario un ruolo diverso, quello di unico elemento discreto: «Volevo un make-up soft, distaccato dal resto del beauty look, le palpebre sono colorate con una polvere peachy, le labbra sono opache, e le gote sono vivacizzate con un rosa baby applicato al centro della palpebra con l’obiettivo di richiamare proprio il trucco tanto amato dalle dame francesi» racconta il make-up artist.

Moschino Kaia Gerber

Personaggi ispirati ai cartoni animati fanno capolino su maglie e borse, catene, maxi logo, simboli della pace e tutto quello che è il mondo di Jeremy Scott. Lo stilista segue però il solito copione e il pezzo forte non arriva subito, ed ecco che arriva il momento tanto atteso: colorate, plastiche e scenografiche, sono le torte “da indossare“. Le clutch si trasformano in baguettes, il piumino per la cipria in una maxi bag pelosa e sulle decolleté compaiono decori che sembrano meringhe appena uscite da una pasticceria. In prima fila anche la mamma delle sorelle Hadid, Yolanda, in tuta (Moschino) da motociclista.

Avatar

Written by Sara Corsini

Cena no make-up con Gwyneth Paltrow e Demi Moore: è un successo

Antonella Clerici

«Auguri amore mio, amore infinito della mamma» gli auguri di Antonella Clerici per Maelle, compie 11 anni