Luxgallery > Fashion > Milano Fashion Week 2019: le creazioni degli studenti per riflettere su amore e bellezza

Milano Fashion Week 2019: le creazioni degli studenti per riflettere su amore e bellezza

La combinazione alchemica tra l’essenzialità delle forme e le opere d’arte novecentesche ha ispirato la sfilata “Collezioni. Percorsi e dialoghi tra le memorie di casa Boschi Di Stefano”, che si terrà nel capoluogo lombardo in occasione della Milano Fashion Week 2019. Che cosa ha di particolare questa sfilata rispetto alle altre vi chiederete? In passerella giovedì 21 febbraio 2019, in via Giorgio Jan 15 presso la storia dimora Boschi Di Stefano saliranno le creazioni di giovanissimi designer, circa 60 capi sono stati disegnati dalle studentesse e dagli studenti dell’I.I.S. “Caterina da Siena” di Milano.

Una delle creazioni degli studenti del I.I.S. “Caterina da Siena” per la MFW 2019

A partire dalle 15, nelle sale dell’antico appartamento privato situato nel cuore di Milano, i ragazzi dello storico istituto milanese base di partenza per molte carriere nella moda, presenteranno i propri lavori accompagnati da una serie d’immagini, rielaborate dai loro “colleghi” dell’indirizzo di grafica multimediale. I capi per il defilée sono stati disegnati dagli studenti del “Caterina da Siena” prendendo spunto dalle tendenze della moda primavera-estate 2019 e dalla creatività degli artisti vissuti nel XX secolo. Milano durante la Settimana della moda non è solo grandi brand, stilisti famosi, influencer: è anche una palestra a cielo aperto di talenti, dalle scuole superiori (appunto) agli atelier dove sono cresciuti e stanno maturando stilisti in erba provenienti da tutto il mondo.

Riflettere su amore e bellezza attraverso gli abiti

L’abito, con le sue storie e le sue suggestioni, diventa un veicolo per riflettere sull’amore e la bellezza, valorizzando l’operato di una coppia di coniugi, Antonio Boschi e Marieda Di Stefano, appassionati di arte. A farla da padrone sarà il colore, un tema dal grande incanto, perché molte produzioni umane sono dominate dal colore, pensiamo all’abbigliamento, alle architetture, alla segnaletica stradale, alla pubblicità, all’arte. Proprio quell’arte che insieme alla cornice di mondanità, charme e raffinatezza si può scoprire nella Casa-Museo, collocata in una palazzina realizzata all’inizio degli anni Trenta del Novecento dall’architetto Piero Portaluppi.

Casa Boschi Di Stefano a Milano

La moda coniuga arte e impresa

«La realizzazione di questo progetto – ha dichiarato Antonella Maria Benedetta Cutro, Dirigente scolastica I.I.S. “Caterina da Siena”- è certamente la testimonianza dell’impegno costante della nostra scuola a personalizzare i percorsi di studio e a costruire solide professionalità, promuovendo spirito d’iniziativa, capacità imprenditoriale e consapevolezza di sé nei nostri alunni. Desidero ringraziare quanti hanno contribuito alla realizzazione di questo evento, in primis i responsabili della Fondazione dedicata ad Antonio Boschi e Marieda Di Stefano che, aprendo le porte della casa – museo, hanno offerto alle nostre studentesse e studenti l’accesso alla bellezza, all’arte, alla meraviglia, vero nutrimento della nostra esistenza. Un ringraziamento particolare sia ai docenti, che quotidianamente insegnano ai nostri alunni che imparare è un’arte ed insieme un modo per misurarsi con se stessi e con il mondo che li circonda, sia al personale coinvolto a vario titolo nella realizzazione della sfilata, con i quali condividiamo l’impegno che la qualità dell’istruzione e della formazione può essere garantita nel raccordo costante tra scuola e territorio».

Sono partner dell’iniziativa il Municipio 3 del Comune di Milano, il CFP Mazzini di Cinisello Balsamo (MI), la Fondazione Casa Boschi Di Stefano che ospita la sfilata,  l’Associazione Italiana Pellicciai, Tessuti e scampoli di Milano, Serikos collezioni & tessili, Fanti Tessitura Serica.