Luxgallery > Fashion > Milano Fashion Week 2019: Fendi, sfilata con tributo a Karl Lagerfeld

Milano Fashion Week 2019: Fendi, sfilata con tributo a Karl Lagerfeld

La settimana della moda a Milano è ormai iniziata, purtroppo accompagnata da una grande perdita per il fashion system: lo stilista Karl Lagerfeld, direttore creativo di Chanel e del marchio italiano Fendi. Per non dimenticare ciò che lo stilista ha fatto per la moda, Fendi ha deciso durante la sfilata di ieri, 21 febbraio 2019, di omaggiare il grande Karl. Fendi insieme a tutti gli altri brand, vuole ricordarlo così: seduto ad un tavolo con indosso i suoi iconici guanti di pelle nera, che disegna i suoi amati bozzetti. “Il mio segreto per vivere bene? Non prendersi troppo sul serio. Rido di me stesso e non mi considero un intellettuale né un artista: sono solo un creatore di moda”. Karl Lagerfeld.

La sfilata di Fendi 2019

La sfilata autunno-inverno 2019/20 di Fendi alla Milano Fashion Week si chiude con un omaggio allo stilista Karl Lagerfeld, già direttore creativo del marchio. Le modelle e non solo in lacrime, durante la conclusione della sfilata. Sul maxi schermo ecco proiettato Karl intento a disegnare. La collezione presentata a Milano è l’ultima firmata dallo stilista, caratterizzata dalla ricerca per il nuovo, e come sempre si concentra sulla cura artigianale dei dettagli. Karl Lagerfeld non poteva andare via così senza lasciare un segno distintivo ed ecco che il genio della moda, disegna poco tempo prima della sua scomparsa un piccolo omaggio per Fendi, con cui ha lavorato oltre 54 anni.Una lettera F accompagnata da un cuore rosso. Il brand ha deciso così di farne il suo logo, così che Karl non possa essere mai dimenticato. Karl Lagerfeld nel video racconta come sia nato l’amore per Fendi e dice: “Avevo un cappello di Cerruti, degli occhiali scuri e i capelli lunghi. Una cravatta lavallière, una giacca Norfolk, pantaloni alla francese, stivali e una borsa. Era il 1965 quando ho iniziato da Fendi”.

Karl Lagerfeld: l’eredità di moda

Adesso che Karl Lagerfeld non c’è più, ci chiediamo chi sarà la persona che dovrà prendere il suo posto, a capo di Chanel e Fendi. Alla guida della maison francese Chanel, l’erede di Lagerfeld è Virginie Viard, braccio destro del direttore creativo da più di 30 anni. L’amministratore delegato della doppia C, Alain Wertheimer ha incaricato la Viard di “continuare il lavoro creativo per le collezioni, affinché l’eredità di Gabrielle Chanel e Karl Lagerfeld possa continuare a vivere“. Per il marchio Fendi, le voci sono ancora incerte, ma sappiamo che chiunque sostituirà Karl, si spera, riuscirà a mettere un po’ di lui nelle collezioni.

 

 

View this post on Instagram

It is with deep sadness that the House of CHANEL announces the passing of Karl Lagerfeld, the Creative Director for the CHANEL Fashion House since 1983. An extraordinary creative individual, Karl Lagerfeld reinvented the brand’s codes created by Gabrielle Chanel: the CHANEL jacket and suit, the little black dress, the precious tweeds, the two-tone shoes, the quilted handbags, the pearls and costume jewelry. Regarding Gabrielle Chanel, he said, “My job is not to do what she did, but what she would have done. The good thing about Chanel is it is an idea you can adapt to many things.” A prolific creative mind with endless imagination, Karl Lagerfeld explored many artistic horizons, including photography and short films. The House of CHANEL benefited from his talent for all the branding campaigns related to Fashion since 1987. Finally, one cannot refer to Karl Lagerfeld without mentioning his innate sense of repartee and self-mockery. Alain Wertheimer, CEO of CHANEL, said: “Thanks to his creative genius, generosity and exceptional intuition, Karl Lagerfeld was ahead of his time, which widely contributed to the House of CHANEL’s success throughout the world. Today, not only have I lost a friend, but we have all lost an extraordinary creative mind to whom I gave carte blanche in the early 1980s to reinvent the brand.” Bruno Pavlovsky, President of Fashion at CHANEL, said: “Fashion show after fashion show, collection after collection, Karl Lagerfeld left his mark on the legend of Gabrielle Chanel and the history of the House of CHANEL. He steadfastly promoted the talent and expertise of CHANEL’s ateliers and Métiers d’Art, allowing this exceptional know-how to shine throughout the world. The greatest tribute we can pay today is to continue to follow the path he traced by – to quote Karl – ‘continuing to embrace the present and invent the future’.” Virginie Viard, Director of CHANEL’s Fashion Creation Studio and Karl Lagerfeld’s closest collaborator for more than 30 years, has been entrusted by Alain Wertheimer with the creative work for the collections, so that the legacy of Gabrielle Chanel and Karl Lagerfeld can live on.

A post shared by CHANEL (@chanelofficial) on