Mi-Sha, il nuovo temporary restaurant

Aperto per la design week milaneseArredamento, design, fashion ma anche gusto nel corso del Salone del Mobile 2011. Il 12 aprile 2011 è stato infatti inaugurato il primo temporary restaurant di Milano: Mi-Sha.

Il locale sancisce il connubio tra progettazione e food. Un fil rouge che lega simbolicamente Shangai a Milano, che accoglierà l’eredità cinese dell’Expo nel 2015, quando ci si interrogherà a livello internazionale sul tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”.
In una location lussuosa ed esclusiva, al piano nobile di Seven Stars Galleria, Mi-Sha guarda al futuro del design dalla Galleria Vittorio Emanuele II, cuore pulsante della tradizione meneghina. Vi si accede con un ascensore da Piazza della Scala.

Il concept, che porta la firma di Alessandro Rosso e dell’architetto Simone Micheli, sarà presto esportato all’estero, per promuovere il gusto, la cultura gastronomica e il design made in Italy, in vista dell’atteso Expo 2015.

“Mi-Sha è il luogo dell’incontro tra Oriente ed Occidente, in cui il contenuto teorico ed interior design parlano lo stesso linguaggio, parlano di volute opposizioni che tendono ad unirsi
– commenta l’Arch. Simone Micheli è un luogo esperienziale dove la sinestesia di suoni, colori ed immagini crea spazi variabili emozionanti ed unici”.

Il temporary restaurant resterà aperto al pubblico fino al 17 aprile 2011, dalle 10.00 alle 19.00 per la visita degli spazi, mentre sarà attivo per cocktail e cena su prenotazione dalle 19.00 alle 23.00.

Mi-Sha: dalla Cina all’Italia, per un’esperienza all’insegna del design e del food nel cuore pulsante di Milano.
Mi-Sha
luxury taste experience
Seven Stars Galleria
Galleria V. Emanuele II, 11-12 / ingresso da piazza della Scala – Milano

Written by Chiara

4 – Fiano di Avellino DOCG: bianco longevo

Isolabella Sambuca e Zanotta al Fuorisalone 2011