Metropolitan New York, restauro made in Italy

Firmato Quanta System

Uno dei templi dell’arte d’oltreoceano deve dire “thank you” a una realtà 100% italiana.

Il Metropolitan Museum of Art di New York ha ricevuto in dono da Quanta System SpA – azienda leader mondiale nella progettazione e produzione di laser per la scienza, la medicina e l’industria – un sofisticatissimo laser per la conservazione e il restauro del patrimonio artistico del museo.

La generosa iniziativa porta la firma di Paolo Salvadeo, amministratore delegato di Quanta System: ”sono orgoglioso dell’eccellenza italiana e di poter dare un contributo dall’Italia alla conservazione di beni artistici e culturali di inestimabile valore, proprio nell’anno della cultura italiana in USA, con questa donazione agli Stati Uniti. Ho pensato ad un filo logico, e ad uno strumento utile, che potesse rinsaldare la gia’ consolidata amicizia tra il popolo americano e quello italiano, lasciando, con questo laser, un piccolo segno, che permetta di tramandare al meglio, alle generazioni future, la storia e la cultura, perpetrando nel tempo il messaggio di bellezza che grandi maestri del passato ci hanno lasciato”.

A ricevere questa importante donazione è stato il dott. Marco Leona piemontese di origini, ma pavese di adozione, responsabile scientifico del prestigioso polo museale a stelle e strisce.

Leona, un vero CSI dell’arte, ha dichiarato: ”con il nuovo laser avremo la possibilita’ di scoprire non solo gli elementi, ma anche i pigmenti ed i leganti che stanno alla base delle opere, e, in modo selettivo e preciso, il mio team, sempre con il laser, potra’ contribuire alla loro pulitura ed al loro restauro, eliminando i segni del tempo e preservandole per le future generazioni”.

Il mecenatismo artistico di Quanta System ha toccato negli scorsi anni anche altre rinomate sedi espositive, come  i Musei Vaticani e la Torre di Pisa.

Paolo Salvadeo e Marco Leona

Written by Chiara

Kate Middleton e i regali per il royal baby

Natale 2013, WestJet realizza i desideri