Meteo 25 aprile 2014

Cosa fare in caso di pioggia
Oggi lo Stivale celebra il 69esimo anniversario della Liberazione, una festività che ci riporta al 25 aprile 1945, data  che segna per l’Italia la fine della Seconda Guerra Mondiale.

Vediamo quali sono gli eventi commemorativi più importanti organizzati nelle due città che hanno guidato la liberazione italiana dall’occupazione nazista e dalla dittatura fascista, Milano e Torino.

Ma prima di decidere come organizzare la giornata di oggi è opportuno dare un occhio alle condizioni atmosferiche.

Ecco il bollettino meteo del portale ilmeteo.it per venerdì 25 aprile 2014: “in mattinata tempo buono con ampio soleggiamento salvo già nubi al Nord Ovest, sul medio-alto Tirreno e sulla Sardegna con qualche prima debole pioggia su Ovest Piemonte, Ovest Alpi e sul Centro-Sud dell’isola. Nel pomeriggio si intensifica la nuvolosità sulla Sardegna con piogge e rovesci più forti anche con temporali e addensamenti più frequenti con qualche rovescio e locali temporali anche su Ovest Alpi, Cuneese, rilievi emiliani, Alpi Lombarde, localmente sui rilievi tra Nord Veneto e Friuli e su tutte le zone interne del Centro tra Umbria, Est Lazio, Ovest Marche, Abruzzo, Molise e più a Sud, fino al Nord-Est Campania e rilievi pugliesi, localmente lucani.  Peggiora via via anche su Ovest Sicilia con prime deboli piogge sul Palermitano e sul Trapanese al pomeriggio poi maltempo sull’isola la sera con rovesci e temporali anche forti sulle aree centro-occidentali.  Peggiora la sera anche sul Centro Appennino con rovesci e temporali più intensi. Tempo migliore altrove”.

Il capoluogo lombardo ospita il tradizionale corteo organizzato da A.N.P.I – Associazione Nazionale Partigiani Italiani che parte alle 14.00 da Corso Venezia angolo Serbelloni. La manifestazione si muoverà verso Piazza del Duomo dove sarà allestito un palco per ospitare numerosi interventi, a partire dalle 15.30. A prendere la parola, fra gli altri, ci saranno il presidente dell’A.N.P.I Carlo Smuraglia e la senatrice a vita Elena Catteneo.
Al MIC -Museo Interattivo del Cinema sarà proiettatto il film di Samuele Rossi sulla storia di alcuni ex-partigiani combattenti dal titolo “La memoria degli ultimi”. Le proiezioni sono previste per le 15.00, le 16.30 e le 18.00. In occasione dell’ultima replica sarà ospite anche Laura Francesca Wronowski, partigiana milanese e nipote di Giacomo Matteotti.

La città piemontese è stata invece illuminata ieri sera dal consueto corteo con fiaccolata, partito alle 20.30 da piazza Arbarello e terminato in piazza Castello.
La giornata di venerdì 25 aprile, invece, inizia con la cerimonia solenne al cimitero monumentale e si concluderà, in serata, con l’esibizione di Daniele Sepe in piazza Castello: la sua band chiuderà le celebrazioni con un grande concerto jazz e darà il via all’atteso Torino Jazz Festival. La concomitanza dell’inizio del Festival con il giorno della Festa della Liberazione è frutto di una precisa scelta: da musica clandestina sotto il regime fascista, il jazz è divenuto dopo il 25 aprile sinonimo di libertà.
In caso di brutto tempo è possibile trovare rifugio al Museo Diffuso della Resistenza.

Jazz della Liberazione

Written by Chiara

Taste of Milano 2014

Moncler apre a Mosca