Max Mara e l’arte figurativa

La vecchia sede della maison a Reggio Emilia diventa dal 29 settembre una galleria d’arte con una collezione di arte contemporanea
La vecchia sede dello stabilimento Max Mara di Reggio Emilia sarà presto una galleria d’arte che ospiterà la collezione d’arte contemporanea Marmotti, con oltre duecento opere rappresentative delle principali tendenze artistiche italiane e internazionali degli ultimi cinquant’anni. Esposte opere di grandi pittori e scultori, da Giorgio De Chirico a Francis Bacon, da Julian Shnabel a Gerhard Richter.
La ristrutturazione è stata curata dall’architetto londinese Andrew Hapgood, che ha lasciato il più possibile integro l’aspetto della fabbrica, costruita nel 1957.

L’inaugurazione è prevista per il 29 settembre.

www.modena2000.it

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

Il casinò più grande del mondo inaugurato a Macao

Vuoi lavorare nel campo della moda e dei beni di lusso?