Max Mara, autunno inverno 2012-2013

Milano Moda DonnaIl secondo giorno di Milano Moda Donna si è aperto con la collezione autunno inverno 2012-2013 di Max Mara.

Una donna metropolitana, ispirata al cinema di Fritz Lang e Fassbinder, all’arte di Erté e al razionalismo della Bahuaus.

Forte, decisa e dalla doppia personalità: i capi in passerella sono essenziali e minimal di fronte, ma visti di spalle sorprendono con volumi cocoon, effetti blouson e “boule-back” couture.

Forte l’ispirazione dei ruggenti anni ‘20 sottolinato dal punto vita abbassato reso da dettagli in nappa, cocco stampato o martingale di pelle.

Lusso e ricercatezza nei materiali utilizzati: accanto ai tessuti della tradizioone della griffe come cammello, panni loden, lane crêpe, gessati o cashmere double rifiniti a mano, ecco i preziosi angora e maglia dévoré alligator.

L’iconico cappotto Max Mara, a cui è stata dedicata una retrospettiva a Mosca, rivive in una inedita versione jumpsuit.

E poi, fluidi pijiama-palazzo alla marinara, gonne longuette, pantaloni in tema dagli orli arricciati in stile parachute o tailored shorts.

La palette di colori esalta il contrasto bianco e nero, che compaiono anche in mix grafici di principe di Galles, pied-de-poule e righe. E ancora verde militare, grigi, camel e kasha.

Sulla passerella la nuova borsa “Ali” in pelle stampa cocco con zip.

Ai piedi stivali e Mary Jane in pelle silver.

Cappelli con visiera e scaldamuscoli di pelle con stampa coccodrillo o di lana, completano i look.

Written by Monica

Macef a Milano Fashion Design

Lancome, nuovo spazio alla Rinascente