Danza, mare, cucina nel Salento

Masseria Appidè per una vacanza fuori dagli schemi

La bellezza di Otranto, il centro storico di Gallipoli, con le sue costruzioni antiche, il barocco di Lecce, il mare, la storia: ad un passo dalle località storiche e balneari del Salento, ma isolata tanto da garantire un soggiorno all’insegna della tranquillità, sorge Masseria Appidè, antica tenuta del XVIII secolo. Intorno al palazzo storico si collocano le stalle, i ripostigli e i vecchi depositi che oggi si mostrano nel loro originario splendore per ospitare i locali di una moderna struttura turistica, che, tuttavia, conserva un’atmosfera arcaica, poiché gli edifici sono stati restaurati senza modificarne l’architettura primitiva. Così sono stati valorizzati i tipici soffitti a stella e botte e le antiche mangiatoie sono diventate l’insolito contenitore per piante e fiori autoctoni.

Camere standard, superior e suites dispongono di tutti i comfort. Gli ospiti, in più, possono usufruire di un’ampia piscina con vasca idromassaggio immersa nel verde e di un campo da tennis. Qui si può vivere una vacanza fuori dagli schemi tradizionali grazie a passeggiate a cavallo sulla costa che collega Otranto a Porto Badisco o un folle corso di Pizzica, la tipica danza salentina.

Chi non vuole rinunciare alle gioie della buona cucina potrà assaporare le delizie preparate dallo chef Leonardo Spagnolo e presentate dal maître Domenico Petrachi, scegliendo fra i piatti tipici della tradizione salentina e italiana. La ristorazione, d’altra parte, è il fiore all’occhiello della Masseria Appidé che si è specializzata nella gastronomia ad alto livello, divenendo negli ultimi tempi la location ideale per realizzare banchetti speciali fino a quattrocento invitati.

Chi è appassionato, inoltre, può seguire corsi di cucina che consentono di portarsi a casa il libro di ricette imparate e tante ore di pratica ai fornelli. Un’esperta cuoca impartirà lezioni – anche in inglese – a piccoli gruppi, che vogliano impadronirsi dei segreti della cucina locale e italiana. Da una breve introduzione sull’importanza di costruire un pranzo o una cena di successo con più portate si passa alla preparazione degli antipasti con golosità a base di verdure e ortaggi di stagione, come i pomodori alla pugliese, le zucchine alla povera o i panzarotti di patate, che proprio grazie alla loro semplicità permettono di apprezzare pienamente la bontà delle materie prime utilizzate. Si arriva, quindi, ai primi della tradizione con la pasta fatta in casa con farina di grano duro, semola ed acqua: dalle famose orecchiette alle cime di rapa, ai ciceri e tria, dagli spaghetti con melanzane e cacioricotta alla tieddra a base di riso, patate e cozze. Si prosegue con i secondi che prediligono il pesce, come il polipo alla pignata, le sarde spinate e le cozze alla vampa per arrivare ai dolci, vanto della tradizione leccese, e finire con la mise en place.

Per informazioni: Masseria Appidé
Corigliano d’Otranto (Le)
Tel/Fax. +39.0836.427969
[email protected]

www.appide.it

Avatar

Written by Redazione

Il colore tra i fornelli

Benessere per due