Mandela Day

Oggi il leader compie 95 anni

Dopo il grande riscontro delle celebrazioni del 90esimo compleanno di Nelson Mandela ad Hyde Park a Londra nell’estate del 2008, l’Onu ha pensato di festeggiare ogni anno la ricorrenza con una giornata dedicata all’impegno umanitario.

Il 18 luglio 2010 è stato l’anno della prima commemorazione del Mandela Day proclamato dall’Assemblea Generale nel dicembre 2009, un intero giorno in onore del leader che lottò contro l’apartheid, rimase in prigione per 27 anni, e che nel 1993 vinse il premio Nobel per la pace e nel 1994 fu eletto presidente del Sudafrica.

Sono 67 gli anni spesi da Nelson Mandela a servizio del suo popolo.
“Offri 67 minuti del tuo tempo agli altri, al mondo, al bene comune”, è lo slogan della giornata internazionale omaggio all’attivista politico, detenuto di coscienza e primo presidente nero democraticamente eletto.

Il Presidente statunitense Barack Obama ha chiesto di rendere omaggio a Nelson Mandela “attraverso azioni di servizio individuali e collettive: seguendo il suo esempio, noi possiamo rendere omaggio all’uomo che ha mostrato al suo popolo, e al mondo, la via per la giustizia, l’uguaglianza e la libertà”.

“Questa volta i festeggiamenti arrivano in un momento delicato per il presidente e la sua famiglia – ha detto il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon Inviamo loro i nostri migliori auguri, ma dobbiamo anche cercare di dare maggiore risalto ai nostri sentimenti compiendo una buona azione per gli altri”.

Alle celebrazioni per il suo 95esimo compleanno, infatti, si sommano preoccupazione e commozione per la salute di Madiba, che è ricoverato in ospedale a Pretoria dall’8 giugno scorso per un’infezione polmonare, l’ultimo dei suoi numerosi problemi di salute che hanno causato quattro ricoveri in poco più di due anni.

Le ultime notizie sulle sue condizioni le ha riferite in un comunicato ufficiale il presidente sudafricano Jacob Zuma,in cui si legge che Mandela “rimane in ospedale a Pretoria, ma i medici hanno confermato che la sua salute migliora costantemente”.

Anche una delle figlie del leader, Zindzi Mandela, in un’intervista a Sky ha detto che il padre ha fatto “grandi progressi” e che potrebbe essere dimesso presto.

Diverse le iniziative organizzate in tutto il mondo, come i ciclisti che con scopa e paletta percorreranno le strade africane e le iniziative benefiche a Madrid.

A Mvezo, nel suo villaggio d’origine, sarà inaugurato un ponte sul fiume Mbashe che porta il suo nome, mentre a Pretoria il presidente Zuma celebrerà la giornata donando case alle famiglie più povere.

All’Università della capitale amministrativa del Sudafrica sarà inoltre inaugurata una mostra per i festeggiare i 95 anni di Mandela con altrettanti poster arrivati da 70 paesi di tutto il mondo che rappresentano la sua storia e la sua battaglia.

Il Mandela Day sarà poi festeggiato con una riunione speciale dell’Assemblea Generale dell’Onu a New York, alla quale parteciperanno l’ex presidente degli Stati Uniti Bill Clinton, il reverendo Jesse Jackson e Andrew Mlangeni, che ha condiviso con Mandela gli anni della prigione.

A Roma, dalle 16 alle 18.30, nel Centro Benny Nato, in via dei Sabelli, sarà proiettato il documentario “Mandela dance” di Massimo Ghirelli, che ripercorre la vita del giovane avvocato rivoluzionario.

Mandela Day

Avatar

Written by Monica

La Cucina Italiana a Condé Nast

Jo Fabbri presenta Attimi Rubati