Make up autunno inverno 2014-2015

Le tendenze viste in passerella

Settimana scorsa con il debutto di Nicolas Ghesquière alla direzione creativa di Louis Vuitton e la sorprendente e scenografica sfilata al “supermercato superglam” di Chanel, si è chiuso il sipario sulle fashion week che ci hanno mostrato le collezioni autunno inverno 2014-2015 delle maison più apprezzate.

Oltre agli abiti, che abbiamo analizzato di lungo e il largo nel nostro speciale, e alle acconciature viste in passerella a New York, Londra, Milano e Parigi, come di consueto, diamo un’occhiata al make up per il prossimo inverno.

Come nelle stagioni scorse, uno dei trend visti in passerella è stato senza dubbio il trucco non trucco.

Tra le griffe portavoce del look “make up no make up”, Alberta Ferretti, per cui Lloyd Simmonds di MAC Cosmetics si è ispirato a creature eteree, da fate a folletti con un trucco incentrato sull’incarnato, Carven, che ha pensato ad una donna intellettuale degli anni ’40 con un trucco naturale e solo delle sopracciglia lucide, Christopher Kane, Issey Miyake, Michael Kors, Monique Lhuillier e Prabal Gurung, che ha reso omaggio alle donne nepalesi.

Ecco quindi prevalere le tonalità nude, la palette dei beige, dei pesca e dei rosa, con finish polverosi e in trasparenza: i make up artist puntano sulla perfezione dell’incarnato, con un lavoro di contouring e definizione di punti luce.

Le modelle hanno sfilato al naturale anche da Victoria Beckham, Stella McCartney e Valentino, da quest’ultimo solo con un tocco di eyeliner grigio-blu intorno agli occhi.

Anche Marni ha scelto un look nature, così come Costume National (curato da Lucia Pica per Mac Cosmetics), Frankie Morello (curato da Terry Barber per Mac Cosmetics) ed Etro, le cui sopracciglia sono pettinate verso l’alto a volere infantilizzare il viso (Mark Carrasquillo per Mac Cosmetics).

Lontano dal coro, Missoni che grazie a Lucia Pieroni per Mac Cosmetics “rimette in passerella” il mascara, applicato addirittura sopra le ciglia finte per andare a enfatizzare i dark eyes soprattutto ai lati degli occhi.

Make up grafico nei toni del nero da Dries Van Noten, che ben si abbina agli abiti multicolor della collezione, “very strong” da Julien Macdonald.

Giles invece ha optato per un make up enfatizzato da una semplice matita azzurra, mentre Giorgio Armani ha puntato sulle “cinquanta sfumature di grigio” senza eccedere.

Ispirazione anni ’60 per Gucci: Pat McGrath si è ispirata alle icone di bellezza dell’epoca come Britt Ekland e Marianne Faithfull, realizzando un look romantico con focus sulle ciglia extralong.

Immancabile lo smokey eyes, come quello ispirato a Linda Evangelista visto da Nicole Miller, o il seducente di Roberto Cavalli.

Da Donna Karan il makeup delle modelle ha un’aria contemporanea e anticonformista, creata usando intenso eyeliner nero sugli occhi e ombretto metallico, “un po’ punk, ma allo stesso tempo con elementi futuristici”, come ha spiegato la makeup artist Charlotte Tilbury.

Anche Antonio Marras opta per un trucco dark (incarnato molto chiaro, rossetto scuro, ombretto grigio-nero) che fa rivivere le atmosfere dei boschi nella notte e il mito del lupo delle favole, leit motiv della collezione.

Rock’n’roll il trucco visto da Tom Ford, in cui la matita sbavata intorno agli occhi sembra quello della notte brava.

Per Blumarine, Tom Pecheux, make up artist della sfilata per Mac, utilizza essenzialmente due elementi: matita nera e fondotinta chiaro. Il viso è compatto e chiarissimo con occhi ben definiti da una linea di kajal che circonda l’intero occhio.

In controtendenza il trucco visto all’ombra della Tour Eiffel: durante la settimana della moda parigina abbiamo visto un approccio decisamente più “strong”.

In primis Chanel che per l’autunno inverno 2014-2015 punta sul grigio metal full color su palpebra mobile e fissa e un tocco di colore quasi fluorescente sulla rima superiore, come una virgola, nei toni del verde, arancio, rosso scuro o rosa fucsia.

Christian Dior, invece, opta per un trucco occhi ultrabrillante, giocato sulle tonalità intense dell’azzurro cielo, ed abbinato ad un make up labbra nude.

Ombretto glitterato verde per Altuzarra; stessa tonalità per Elie Saab resa ancora più d’impatto grazie alla mascara nero applicato sia sulle ciglia superiori sia inferiori, così come l’eyeliner.

Tutti i look nella gallery!

Written by Monica

Salvatore Ferragamo, bilancio 2013

Salone di Ginevra 2014: Mazda Hazumi