Luxgallery > Beauty > Make Up > Make up over 40: gli accorgimenti imprescindibili per l’eterna giovinezza

Make up over 40: gli accorgimenti imprescindibili per l’eterna giovinezza

Il make up è il migliore alleato delle donne. Non esiste niente di più vero di questo e ogni donna lo sa. Giocare con il trucco è ciò che la maggior parte delle bambine impara a fare sin da piccola, innamorandosi dei gesti che fanno le mamme davanti allo specchio. Così impariamo a prenderci cura del nostro viso, a coprire tutto ciò che non ci piace e a risaltare tutto ciò che ci rende più self confident. Fa parte della grande legge del “sono donna fatemelo fare”, ma con il passare degli anni pochissime scelgono di cambiare make up e continuano ad eseguire alla lettera ciò che hanno imparato a fare da giovanissime. Sbagliato. Il trucco può essere un grandissimo alleato per la bellezza di ogni donna ma è necessario evitare di commettere alcuni errori che con il passare degli anni rischiano di invecchiare piuttosto che ringiovanire o perfezionare. Ecco il vademecum dei consigli da seguire per un make up più maturo.

Il segreto per un make up a prova di tempo è qualità e quantità. Le pelli più mature, soprattutto nella delicata zona viso, tendono a perdere elasticità: dai 25 anni in poi (sì esatto, dai 25 in poi!) il collagene inizia ad abbandonarci e, ahinoi, urge un intervento strategico; per questo esiste il magico mondo del make up, perciò serviamocene a dovere. Partiamo dalla base: fondotinta, oh grande divinità. Donare all’incarnato un tono più salutare, soprattutto d’inverno quando la pelle tende a spegnersi, è la prima cosa che si tende a fare e per farlo ci serviamo del fondotinta. Il fondotinta che utilizzavamo a 20 anni non può essere lo stesso che utilizzeremo a 30 o a 40. Il primo consiglio è applicare il prodotto con i polpastrelli, aiuterà a farlo aderire meglio all’incarnato (merito del calore delle dita); il secondo è sceglierne uno liquido, magari leggermente meno coprente per evitare l’effetto maschera di cera. Via libera a liquidi leggeri, oppure a BB cream o CC cream, che donano uniformità senza assolutamente appesantire la pelle.

Gli occhi sono uno dei punti forti di moltissime donne: come valorizzarli quando si è leggermente più agée? L’eyeliner, il kajal o la matita vanno benissimo, purché sopra l’occhio. Delineare anche il contorno inferiore non solo tende a rimpicciolire l’occhio ma rischia anche di provocare l’effetto occhiaia. Un trucchetto utile è quello di sostituire il nero della matita con un marrone scuro o per le bionde un marrone leggermente più chiaro e procedere poi a sfumarlo. Niente linee nette e definite, meglio un effetto nuvola.

Se si parla di seduzione si parla di labbra. Quando le prime rughe si presentano vicino alla bocca però applicare un’abbondante quantità di rossetto potrebbe essere più dannoso che altro. Il prodotto potrebbe finire nelle piccole pieghe della pelle e accentuarle. Il consiglio è quello di utilizzare una matita per le labbra (della stessa tonalità del rossetto) e optare per una copertura opaca piuttosto che lucida.

Infine l’illuminante. Meglio scegliere qualcosa che sia il più omogeneo possibile e si unisca perfettamente all’incarnato. Il consiglio è quello di optare per gli splendidi correttori illuminanti, spesso abbastanza chiari ma assolutamente senza brillantini così da non generare l’effetto plastica: rifletteranno solamente la luce donando vitalità allo sguardo.

Tom Ford ci rivela il beauty passe-partout: il ritorno dello smokey eyes