Maggiolino Cabriolet

Salone di Los Angeles
L’inconfondibile silhouette ha fatto delle diverse generazioni della Beetle modelli di culto.

Gli oltre 330.000 esemplari del primo Maggiolino Cabriolet prodotti dal 1949 al 1980 lo confermano in maniera indiscussa. Oggi la Volkswagen ha reinterpretato l’intramontabile stile originale, regalando al Maggiolino Cabriolet del 21esimo secolo un aspetto più sportivo e dinamico.

Grazie infatti al parabrezza più verticale e all’andamento più piatto del tetto la linea è rimasta fedele all’immagine leggendaria. Il nuovo Maggiolino verrà presentato in occasione del Salone di Los Angeles 2012 e sarà in vendita in Europa a partire dalla primavera 2013.

La nuova vettura evidenzia il linguaggio stilistico classico delle nuove Volkswagen come la presa d’aria sotto il paraurti, il profilo inferiore del cofano e il design dei gruppi ottici posteriori che rivelano l’appartenenza alla famiglia. La tradizionale capote in tessuto contribuisce ora a rendere il Maggiolino Cabriolet particolarmente affascinante e, anche quando è ripiegata (di serie è prevista una copertura per proteggerla), la visibilità posteriore è ottimale.

Nonostante la struttura compatta, la capote risulta estremamente robusta e ampia. Di forma allungata, si apre e si chiude elettricamente (su tutte le versioni) in circa dieci secondi, anche con la vettura in movimento fino alla velocità di 50 km/h.

Sette saranno le motorizzazioni previste per il nuovo Maggiolino Cabriolet. La gamma a benzina sarà composta dall’efficiente 1.2 TSI 105 CV, disponibile fin dal lancio anche nella variante BlueMotion Technology, dal vivace 1.4 TSI con 160 CV e dal pronto 2.0 TSI da ben 200 CV. L’offerta invece dei motori Diesel comprenderà l’ormai noto e collaudato 1.6 TDI da 105 CV (anche in versione BMT) e il robusto e potente 2.0 TDI da 140 CV.

Maggiolino Cabriolet  - Salone di Los Angeles

Marco Del Bo

Written by Francesca

Miss Byblos

Ponte dell’Immacolata a Lione