LVMH, affari d’oro a Venezia

110 milioni di euro per il Fontego dei Tedeschi
Dopo aver messo le mani su brand di lusso made in Italy del calibro di Cova e Loro Piana, LVMH prosegue il suo shopping nello Stivale.

Questa volta, le mire economiche della società francese capitanata da Bernard Arnault si sono spostate nella Laguna più famosa e suggestiva al mondo.

Dopo mesi di trattative con diversi compratori, tra cui le Galeries Lafayette, il Fontego dei Tedeschi passerà nelle mani del colosso del lusso d’oltralpe.

Lo storico palazzo affacciato sul Canal Grande, bene immobiliare della famiglia Benetton ed ex sede delle Poste Italiane, verrà gestito dal marchio internazionale Duty Free Shoppers di Arnault.

Il contratto di cessione arriverà assieme alle autorizzazioni commerciali dal Comune, che sono attese entro l’anno. L’offerta economica sarebbe di 110 milioni di euro per la gestione pluriennale nel periodo contrattuale, oltre il doppio del prezzo d’acquisto pagato per l’edificio dalle Poste.

Il giro d’affari di LVMH nel Belpaese è sempre più in espansione.

Avatar

Written by Chiara

Black Friday 2013, sconti da Apple e Amazon

Il Natale di Dolce&Gabbana