La pizza si spolvera d’oro

La “Margherita” va in pensione, almeno a New York dove il must have è un ottavo della “Luxury Pizza” di Ninòs Bellissima

Ormai New York è famosa per proporre numerosi piatti stravaganti tanto esclusivi quanto costosi, ma quello che potrete mangiare da “Ninòs Bellissima” di Manhattan ha dello straordinario.

Si chiama “Luxury Pizza”, 32 centimetri di diametro per mille dollari di puro gusto.
Sei diversi tipi di caviale per un totale di 226g, code d’aragosta, circa un chilogrammo, uova di salmone, formaggi pregiatissimi, panna ed erba cipollina.

La pizza creata da Nino Selimaj ha una sorella d’ispirazione, quella inventata da Domenico Crolla italo-scozzese, “Pizza Royale 007”, ancora più costosa, arriva a duemila sterline, per accompagnare l’impasto con caviale annaffiato di champagne, aragosta marinata col cognac e spolveratina d’oro a 24 carati.

Il vero plus offerto dalla Grande Mela, però, è che, nel caso non vi bastasse un ottavo di “Luxury Pizza” avrete sempre la possibilità di recarvi da “Serendipity”, il ristorante vicino, e ordinare “Opulence”, gelato da mille dollari coperto da scaglie commestibili d’oro a 23 carati.

Avatar

Written by Francesca

Auto… haute-couture

Lamiere