Lusso in alta quota: il Faloria Mountain Spa Resort

Un nuovo soggiorno di lusso in montagna. A Cortina, cuore delle Dolomiti, lo storico hotel “Faloria Mountain Spa Resort” si presenta ampliato e rinnovato nel segno della contemporaneità. Un nuovo modello di soggiorno di lusso in alta quota studiato dall’architetto Flaviano Capriotti che ha sviluppato un linguaggio estetico in armonia con il contesto paesaggistico.

Faloria Mountain Spa Resort

I materiali scelti sono quelli tipici dell’architettura locale: la pietra dolomia, il legno di larice, gli imbotti in panno di lana, le maioliche color blu-verde che richiamano l’acqua dei laghi di montagna. Tutti elementi che vengono da Capriotti riletti in chiave contemporanea dando vita a un design hotel all’insegna di comfort ed esclusività.
Il resort presenta 12 nuove camere ampie e luminose dalle cui finestre è possibile godere una vista incantevole sulle Dolomiti. Per rispettare il territorio, l’Architetto Capriotti ha selezionato dall’atlante Florae Austriacae del botanico settecentesco Nikolaus von Jacquin, 10 fiori tipici delle dolomiti che sono stati riprodotti sulle testate imbottite dei letti e in altri ambienti.

Faloria Mountain Spa Resort

Vero e proprio gioiello del resort è la nuova Area SPA, la più ampia dell’intero arco alpino. Oltre 1000 mq di superficie, dove godere di un percorso wellness completo con piscina semi-olimpionica da 25 metri, sauna, fontana di ghiaccio, calidarium, vitality pool, aree relax e sale per trattamenti privati.
Fiore all’occhiello, la grande piscina: lunga 25 metri con tre corsie, presenta delle eleganti alcove a bordo vasca dove rilassarsi.
Da qui si può godere la vista del Monte Faloria e accedere al giardino esterno sul quale si sviluppa parte della vitality pool.

resort trentino alto adige

In un suggestivo padiglione vetrato, con panorama sul monte Croda da Lago su un lato e sul trampolino olimpionico del 1956 dall’altro, il ristorante elegante e raffinato completato da un’affascinante “Stube”, il centro della casa tradizionale ampezzana, realizzata con boiserie antiche.

Il progetto di ampliamento del resort ha portato alla creazione di una nuova lounge con bar e stufa in maiolica. Una grande parete di pietra dolomia separa la Lounge dal Bistrot, uno spazio raccolto e discreto, per accogliere gli ospiti dalla colazione alla cena. Un soggiorno di grande classe in un contesto di design e di lusso che si ispira alla bellezza del paesaggio delle Dolomiti.

Avatar

Scritto da Sara Biondi

Gucci Décor: quando anche casa veste l’haute couture

Perché etichettiamo le persone? Conosciamo noi stessi