Lusso e spettacolo a Fieracavalli

A Veronafiere il rapporto tra uomo e cavallo
Il cavallo e l’uomo. Una storia che dura da secoli, un tema che lega ambienti diversi, uno stile di vita che coinvolge tutti i settori: questo è il filo conduttore di Fieracavalli – International Horse Festival, in programma dal 6 al 9 novembre a Veronafiere.

Da oltre un secolo punto di riferimento nel panorama equestre mondiale, la rassegna è un appuntamento che attira oltre 145mila visitatori da tutto il mondo, con settecento espositori provenienti dall’Italia e dai venticinque Paesi culturalmente più legati al settore, come Germania, Inghilterra, Irlanda, Francia, Spagna, Stati Uniti, alcuni Paesi del Sud America e gli Stati Arabi.

La trasversalità è il cuore pulsante della manifestazione, lo storico appuntamento che spinge ogni anno migliaia di visitatori a vivere con passione ogni aspetto della vita a cavallo, dal campionato mondiale Fei World Cup, ai saloni dedicati al mondo equestre, fino agli innumerevoli eventi collaterali che richiamano spettatori dai quattro angoli del Pianeta.

Il cavallo ha ispirato Mario Schifano e Marino Marini, con opere che si possono ammirare al Salone dell’Arte. All’animale si sono legati grandi marchi del lusso come Hermès e Ralph Lauren, marchi che si possono trovare presso l’Horselounge, il salotto di Fieracavalli che anima incontri, dibattiti, conversazioni tra i personaggi protagonisti di questa edizione. Lo spazio ospita, infatti, i grandi nomi della moda, del design, dei motori e del benessere che vi espongono i loro prodotti di eccellenza. Tra le iniziative, spicca la mostra “L’eleganza ai tempi della Callas: abiti e sogni degli anni ‘50”, un’esposizione di venti abiti da sera, che offre una panoramica sulla moda del Dopoguerra. Saranno presenti abiti della diva, tra cui spiccano alcuni capolavori di Dior.

Al Salone Country lifestyle il mondo dell’arredamento interpreta lo stile di vita all’aria aperta e ne sviluppa innumerevoli soluzioni. Il legame tra l’uomo e l’ambiente è il tema del Villaggio delle Tradizioni e del Salone del Turismo, dove il contatto con la natura incontra la tradizione della vita in sella e valorizza il ritorno a un turismo ecocompatibile. Il sottile legame tra l’uomo e il cavallo è il tema del Salone del Bambino, dove ormai da quattro anni più di 20mila bimbi sperimentano questo magico rapporto.

La potenza, il dinamismo e la grande eleganza di questo animale sono le anime dei Saloni dedicati al mondo Italiano, Arabo, Spagnolo e Americano. Sono le aree che, come ogni anno, costituiscono l’attrazione principale della fiera, dove appassionati e neofiti del mondo equestre possono ammirarne le straordinarie caratteristiche, declinate nelle diverse razze e culture.

Fieracavalli – International Horse Festival, ospita oltre 2.500 esemplari delle più importanti razze equestri, che «sfilano» per gli appassionati e per chi, semplicemente, vuole ammirare i cavalli più belli del mondo in termini di forza, portamento e abilità.

Si moltiplicano i concorsi, le competizioni e le gare all’interno della manifestazione, prima fra tutte  Jumping Verona, che prevede domenica 9 la storica tappa mondiale – unica in Europa – della Rolex Fei World Cup, la coppa del mondo di salto a ostacoli che da oltre 30 anni coinvolge il gotha dell’equitazione internazionale.

Verona diventa poi l’ambasciatrice mondiale dell’eleganza del cavallo con Horselyric, uno spettacolo in cui musica e danza sotto la regia dei nomi più noti dell’arte equestre internazionale si fondono nell’armonia tra l’animale e l’uomo.

Fieracavalli, inoltre, propone un programma di appuntamenti volti a riscoprire il legame tra la donna e il cavallo, attraverso mostre, iniziative, spettacoli e salotti culturali. Diverse aree raccontano il cavallo declinato al femminile, dall’home-design, all’arte, fino ad arrivare agli accessori più stravaganti per le gite in groppa ai purosangue.

Avatar

Scritto da Redazione

Lascia un commento

Ecco l’Autodromo Internazionale dell’Algarve

Victoria Beckham per Emporio Armani