Morta mamma di Miguel Bosé: Lucia aveva 89 anni

Attrice a tutto tondo, Lucia Bosè aveva 89 anni, compiuti lo scorso gennaio, divenne famosa vincendo Miss Italia a soli 16 anni, nel 1947

Diamo un sentito addio a Lucia Bosè, mamma del cantante Miguel. L’attrice italiana è morta oggi, lunedì 23 marzo a Madrid, confermano fonti vicine alla famiglia al giornale EL PAÍS. Il giornale spagnolo riporta anche la causa del decesso di Lucia Bosé, pare proprio sia stato causato da una polmonite. Attrice a tutto tondo, Lucia Bosè aveva 89 anni, compiuti lo scorso gennaio. Divenne famosa vincendo Miss Italia a soli 16 anni, nel 1947.

Lucia Bosé: una vita da Miss

Partecipò ad alcune pellicole che segnarono l’affermazione del neorealismo italiano, come Non c’è pace tra gli ulivi (1950) di Giuseppe De Santis, ma soprattutto Cronaca di un amore (1950) di Antonioni per il quale fu anche La signora senza camelie (1953). Fu sotto la direzione di Luciano Emmer e Francesco Maselli e partecipò a diverse pellicole a fianco del suo primo partner Walter Chiari. Lucia Bosè, dopo un lungo fidanzamento con l’attore Walter Chiari, si innamorò il torero Luis Miguel Dominguín che divenne suo marito nel 1955 e col quale ha ebbe tre figli: Miguel, Lucia e Paola. Il matrimonio si concluse nel 1968 con la separazione, a causarla pare furono i molti tradimenti del marito.

Ebbe la fortuna di frequentare personalità di rilievo come Pablo Picasso, Luchino Visconti, padrino di battesimo di Miguel, ed Ernest Hemingway. Tornò sugli schermi alla fine degli anni ’60, cimentandosi perlopiù in ruoli secondari in pellicole quali Sotto il segno dello scorpione dei Taviani; Metello di Mauro Bolognini, Fellini Satyricon, di Federico Fellini. Tra le interpretazioni successive si ricordano: Cronaca di una morte annunciata (1987), di Francesco Rosi, L’avaro (1990) di Tonino Cervi nel cui film è stata doppiata da Angiolina Quinterno, Volevo i pantaloni (1990) di Maurizio Ponzi, I Viceré (2007) di Roberto Faenza. Nel 2000 riuscì a realizzare un suo sogno di gioventù, nacque così, nella città di Turégano, il primo Museo degli Angeli, museo che raccoglie rappresentazioni di angeli provenienti da ogni parte del mondo.

Nel 2017 riceve il Wilde Vip European Award per l’arte e la cultura, onorificenza conferita dalla Dreams Entertainment con l’Osservatorio Parlamentare Europe. Buon viaggio Lucia, icona del cinema italiano e emblema di forza, femminilità ed eleganza.

Leila Janah, morta l’mprenditrice dei poveri

Avatar

Written by Erika Barone

Rocìo Muñoz Morales testimonial Cotril: long bob Primavera/Estate 2020

Rocìo Muñoz Morales testimonial Cotril: long bob Primavera/Estate 2020

terapia intensiva coronavirus

Fedez Instagram: 4 milioni di euro per la terapia intensiva, operativa da oggi