Louis Vuitton nuovo CEO

Jordi Constans prende il posto di Yves Carcelle
Lo avevamo annunciato in occasione della sfilata della collezione primavera estate 2013 di Louis Vuitton che Yves Carcelle, dopo ventidue anni, avrebbe lasciato il ruolo di CEO della griffe ammiraglia del Gruppo LVMH.

A succedergli Jordi Constans che, dopo un periodo di affiancamento a Carcelle per familiarizzare con il Gruppo, è ufficialmente è diventato ufficialmente CEO di Louis Vuitton.

49enne e di origine spagnola, Constans è stato managing director di una delle principali divisioni di Danone e membro del comitato esecutivo della multinazionale alimentare. Contestualmente all’assunzione della nuova carica in Louis Vuitton, il giovane manager entra anche nell’executive committee di Lvmh.

Vento del cambiamento dunque sulla maison del lusso francese. Per Yves Carcelle, CEO di Vuitton dal 1990 e a cui è stata dedicata la collezione presentata a Mode à Paris lo scorso ottobre, il futuro riserverà la guida della Fondazione Louis Vuitton, il cui Frank Gehry Design Art Museum dovrebbe aprire entro il 2013.

Per Carcelle la porta Louis Vuitton rimane dunque aperta. Dall’azienda fanno sapere che il manager rimarrà membro del comitato esecutivo di LVMH e si occuperà personalmente di alcune missioni strategiche per conto del presidente del Gruppo Bernard Arnault.

Written by Francesca

Analisi del colore

Torino Film Festival 2012