Louis Vuitton autunno inverno 2013-2014

Mode à Paris
La donna di Louis Vuitton dell’autunno inverno 2013-2013 è grunge e sexy.

A Mode à Paris, Marc Jacobs ha presentato una collezione che guarda alle sue origini tra ironia e provocazione.  Di strada però il designer ne ha fatta in questi 20 anni di carriera e nella costruzione degli abiti si vede tutta.

Come sempre da Louis Vuitton grande importanza è rivolta all’atmosfera della sfilata. Eccoci dunque catapultati in un misterioso film noir. L’ispirazione è anni ’40 e il risultato è glamour.

Fil rouge della collezione sono i vestiti da camera: abiti che sono sottovesti, completi che sembrano pigiami, lingerie e cappotti/vestaglia.

Proporzioni e combinazioni cromatiche sono volutamente incontrollabili.

Importante lo studio dei tessuti e delle texture. La seta stampata si inspessisce tanto da sembrare tweed, fodere in marabou, tessuti sfilacciati a mano e poi ancora stampe floreali, pizzo e piume.
Spettacolare l’effetto a spina di pesce creato con ricami di paillettes, elementi caratterizzanti anche per splendidi cappotti in cashmere dai bordi preziosi.

La pelliccia è colorata o ha toni naturali, compone cappotti e soprattutto da forma e lusso ai nuovi bauletti con doppi manici.
Sulla passerella di Louis Vuitton non possono mancare infatti splendidi e imperdibili accessori come le scarpe dai tacchi altissimi e le borse che per il prossimo inverno 2013 sono grandi e realizzate in materiali preziosi come coccodrillo, pitone o per l’appunto visone e rifinite con dettagli in ebano intagliato o a tracolla con catene dorate.

In passerella anche Kate Moss.

Marc Jacobs alla sfilata di Louis Vuitton autunno inverno 2013-2014

Avatar

Written by Francesca

Porada Furniture Design Award 2012

CR Fashion Book, il secondo numero