London Fashion Week PE 2015, giorno due

Il meglio visto in passerella
Partita venerdì 12 settembre, la London Fashion Week sta riservando belle sorprese.

Al centro della scena le anticipazioni della moda donna per la primavera estate 2015, che abbiamo già incominciato a vedere durante la New York Fashion Week, e come da tradizione, la capitale britannica ha riunito brand e designer innovativi e dalla creatività eccentrica.

In casa Sibling eccesso, colore e voglia di divertirsi sono i concetti che la fanno da padrone. La collezione per la prossima estate 2015 è dedicata infatti ai bei momenti strizzando l’occhio agli anni ’80.
Un po’ pop un po’ pin up, la donna vestita dal trio Joe Bates, Cozette McCreery e Sid Bryan indossa ora minigonne ora jeans dall’effetto sangallo, ora giacche ora top reggiseno e poi ancora maglie vaporose e cardigan inaspettati. A caratterizzare i capi stampe grafiche o fiorate, tessuti dall’effetto lucido e palette vitaminica e rouche svolazzanti.
Tocco scenografico, un grande fiocco da indossare in testa, per donne ricche di sorprese!

La raffinatezza incontra l’audacia sulla passerella targata J.W. Anderson.
Capi classici vivono una nuova vita grazie all’uso creativo di pelle, tagli e sovrapposizioni, il tutto ispirato all’opera di Picasso.
Gli outfit sono ora monacali ora lasciano scoperti lembi di pelle. Le gonne sono svasate per lo più mentre linee più marcate o l’uso di grandi cinture segnano la vita e mettono in risalto la parte superiore della silhouette.
D’impatto, anche in questo caso, i cappelli a tesa larghissima…e cascante tanto da coprire il viso.
Non ci resta che aspettare il debutto di Anderson al timone di Loewe previsto nella settimana di Mode à Paris.

House of Holland ci riporta agli anni ’60/’70 reinterpretando la moda di allora con i canoni estetici di oggi.
Stampe floreali  o optical, mini abiti a trapezio, pantaloni e magliette over il tutto proposto utilizzando una palette vitaminica.
Completano l’opera frange, paillettes e fiori applicati un po’ ovunque, anche sulle borse a mano.
Una collezione giovane e cool che si può scommettere avrà come testimonial naturali le star sedute in prima fila Alea Chung, Pixie Geldof, Nicola Roberts e Rita Ora.

Chiude la seconda giornata di London Fashion Week, Marchesa firmata da Georgina Chapman e Keren Craig e tornata a Londra per festeggiare i primi 10 anni della maison.
La collezione primavera estate 2015 è brillante e chic, femminile e romantica. In passerella salgono capi dedicati a donne eclettiche e vere.
I tessuti sono leggeri e ricercati, comunque preziosi. Si passa dai tubini a  vestitini corti a strisce orizzontali, da abiti hippy chic a gonne importanti in chiffon.
A fare la differenza ci pensano poi: fiori, trasparenze, balze, pizzi, stampe e ricami in un tripudio che strizza l’occhio all’eccesso.

Durante la seconda giornata di London Fashion Week dedicata alle anticipazioni della moda donna per la primavera estate 2015, sono saliti in passerella anche: Emilia Wickstead, Julien Macdonald, Markus Lupfer, Hunter Original, 1205, Holly Fulton, Joseph, Nasir Mazhar, KTZ, Barbara Casasola, Orla Kiely e Lulu & Co.

Nella nostra gallery tutto il meglio di sabato 13 settembre.

Avatar

Written by Francesca

Valentino Rossi, vittoria di lusso a Misano

Vogue Fashion Night 2014 a Milano, cosa fare