Le Donatella scelgono LOÏS di Matilde Di Pumpo per la seconda edizione di All Together Now

Le Donatella hanno indossato alcune creazioni della Maison  LOÏS, brand della giovane fashion designer Matilde Di Pumpo

Novità in arrivo per la seconda stagione di ALL TOGETHER NOW, in onda su Canale 5 e condotto da Michelle Hunziker e J-Ax. Le Donatella – membri della giuria –  scelgono di indossare alcune creazioni della Maison  LOÏS, brand della giovane ed eclettica fashion designer pugliese Matilde Di Pumpo.

Courtesy of Moma PR Press

LOÏS di Matilde Di Pumpo

LOÏS è la sartoria-a-porter che progetta e sperimenta la cultura e l’evoluzione delle contaminazioni. Un rinascimento, un nuovo orientamento nel modo di fare e di creare. Solo per Le Donatella, Matilde Di Pumpo ha realizzato una Capsule Collection reinterpretando lo stile vittoriano. Lo ha fatto immaginando di lavorare direttamente sul corpo delle due sorelle – come uno scultore – che a suon di proporzioni, materiali e forme impasta direttamente la materia. Pura arte di sartoria. Vera e autentica sartoria che utilizza gli strumenti dei veri coutourier. L’idea di Matilde di Pumpo, creatrice di LOÏS, è quella di evitare sprechi, accumuli di materiale dal valore inestimabile.

Courtesy of Moma PR Press
Courtesy of Moma PR Press

Gli armadi e i cassetti della nonna sono uno scrigno prezioso. Non solo abiti, ma anche corredi, asciugamani, accessori possono diventare la base di partenza per ri-creare qualcosa di bello. Le maniche di una camicia possono diventare una gonna, un vecchio pantalone una giacca o viceversa. Dall’inaspettato nasce così qualcosa di unico e originale, grazie ad un’idea sostenibile di reinterpretazione e rivalutazione di ciò che già esiste. Uso e riuso, ricerca, recupero e sostenibilità. La regola è non avere regole. Così è nata la Maison LOÏS.

Courtesy of Moma PR Press
Courtesy of Moma PR Press

«La mia progettazione è divisa oggi in tre tipologie contornate tutte da un’attenta lavorazione sartoriale. 1) Dare ad uno stesso tessuto diverse sfaccettature tramite colorazioni. Questa è un’idea che nasce dal bisogno di avere a disposizione più tessuti poiché nel posto in cui vivo non è semplice poter fare una ricerca completa utile alla creazione e realizzazione di una collezione. 2) Utilizzo del neoprene nella vita quotidiana. I colori del mare, gli odori e le sensazioni, viaggiano sempre nei miei pensieri e voglio cristallizzarli proprio utilizzando questo materiale. 3) Upcycling che nasce dal pensiero e dalla volontà di riutilizzare ciò che già esiste per creare qualcosa di nuovo e inaspettato.»

Le Donatella e lo scatto osé su Instagram

Avatar

Scritto da Erika Barone

Jare: chi è la bambina più bella del mondo, età, famiglia, curiosità

Chiara Ferragni a Sanremo: il Codacons si ribella e la mette alla gogna