Linde Werdelin Spidolite

A Baselworld 2009 la nuova collezione di orologi di lusso dedicati allo sport

Per il suo esordio a Baselworld 2009, Linde Werdelin presenta la nuova collezione di orologi Spidolite accanto alla nuova versione del Land Instrument “The Rock”.

Il nuovo movimento è presentato in collaborazione con il maestro orologiaio Svend Anderson, che anima lo Spidolite con quadrante scheletrato.

Jorn Werdelin, co-fondatore insieme a Morten Linde del marchio, commenta la partecipazione a Baselword: “Il 2009 è l’inizio di un nuovo ed entusiasmante anno per Linde Werdelin, che prevede il lancio di diversi nuovi orologi, l’utilizzo di nuovi materiali e il restyling di modelli già esistenti. Quest’anno segna anche l’inizio della collaborazione tra Linde Werdelin e orologiai indipendenti che ci permetteranno di introdurre nuovi movimenti”.

In merito allo sviluppo della nuova immagine, Jorn Werdelin ha commentato: “Ci siamo impegnati per creare una nuova veste grafica che crediamo riesca a trasmettere pienamente lo spirito di Linde Werdelin, cioè un vivace approccio alla vita da vivere con entusiasmo e con la voglia di spingersi sempre più in là degli schemi prefissati”.

Il nuovo modello inaugura una nuova cassa scheletrata in titanio, che nella versione con quadrante  – anch’esso scheletrato – è dotato del movimento automatico, creato nel 1970 dal noto maestro orologiaio di origini danesi e membro fondatore dell’AHCI (Accademia Orologiera dei Creatori Indipendenti) Svend Andersen e ora appositamente modificato nell’atelier Anderson Geneva per Linde Werdelin.

La cassa, leggerissima, è stata traforata lasciando appena una cornice, senza nulla togliere alla robustezza dell’orologio. Conservando tutti gli elementi distintivi degli orologi Linde Werdelin, lo Spidolite presenta sulla cassa elementi angolari concavi e sul quadrante sono state rimosse alcune parti che consentono di intravedere il movimento  di Svend Andersen. Il vetro zaffiro sul fondello consente di ammirare il movimento rielaborato con rotore in titanio personalizzato con i loghi LW & AG.

L’idea di creare un orologio che fosse particolarmente leggero nasce dalla precisa richiesta di uno scalatore professionista a Morten Linde prima della spedizione sul monte Everest. “Volevamo realizzare un orologio ancora più funzionale per gli sportivi professionisti e senza nessun compromesso sul design”, dice Morten Linde, co-fondatore e direttore creativo della Linde Werdelin. Continua: “Abbiamo impiegato un paio di anni per perfezionare questa tecnica che è basata sulla semplice idea di rimuovere le parti non necessarie. Il risultato finale è una cassa più leggera dal design decisamente piacevole”.

La collezione comprende tre varianti: tutto titanio, titanio nero DLC con vetro zaffiro giallo rivestito DLC e titanio con quadrante scheletrato, tutti prodotti in serie limitata, rispettivamente nella quantità di 222 esemplari la prima, 44 pezzi la seconda e 44 per l’ultima versione.

English version

Written by Redazione

Intervista a Roberto Coin

Delfina Delettrez, ecco gli occhiali