L’estate ha il gusto del sushi

Dalla Costa Smeralda a Capri, da Taormina a New York

Riso, pesce, alghe sono gli ingredienti base del sushi, che per la sua delicatezza e la sua leggerezza ha scatenato una vera e propria moda ed è ideale da gustare in estate, magari in riva al mare, su uno yacht o in barca a vela.

In Costa Smeralda, ad esempio, a Porto Rotondo potete trovare il beach point Sosushi che consegna il piatto a bordo di yatch e barche, e organizza, sempre a domicilio eventi di show-cooking, cene con chef giapponese, e serate a due. A metà tra il take-away, il ristorante e il laboratorio artigianale lo spazio è allestito con un design fashion, in cui gustare il sushi in un ambiente particolare, dove si possono scegliere acque d’autore e partecipare a eventi creativi.

Per offrire il sushi ai propri ospiti si sono attrezzati anche gli hotel più raffinati e i locali più cool.
Esempio dei primi il Grand Hotel Quisisana di Capri, in cui da maggio a settembre è attivo il Qvisi & Sushi del ristorante Rendez-Vous, che propone il piatto giapponese accanto a portate di cucina nazionale ed internazionale in grado di soddisfare i palati più raffinati. Così il ristorante Broccia dell’Hotel Quartara di Panarea tra le sue creazioni d’autore non fa mancare la golosità giapponese ai suoi ospiti.
Tra i secondi, a Taormina il Panasia Beach, stabilimento balneare che mette a disposizione dei divani letto sulla spiaggia in cui accomodarsi sorseggiando un cocktail e che la notte si trasforma il discoteca, ha al suo interno un sushi bar.

Se siete rimasti in città, sono ormai numerosissimi i ristoranti e i take away a cui fare riferimento per una cena di classe. A Milano il Nobu all’interno del negozio Armani in via Manzoni offre sushi accanto a cucina giapponese con influssi sudamericani che si basa su ingredienti rari e pregiati, quali il merluzzo nero dell’Alaska caramellato e grigliato o lo yaki di manzo argentino. A Roma, oltre a sfruttare il servizio a domicilio del Daruma Sushi, segnalato dal Gambero Rosso, il Riccioli Café ha un menu a base di pesce crudo e marinato che affianca al piatto giapponese, in un approccio fusion.

Se siete negli Stati Uniti avete l’occasione di gustare chicche di lusso. A New York potete trovare il  rotolo di sushi più caro di tutto il mondo (costa mille dollari) al Koi Restaurant. Agli ingredienti tradizionali sono stati aggiungi dei tocchi luxury con patè di fois gras marinato, scampi, caviale, tartufo d’Alba e aceto balsamico invecchiato. Il tempio del sushi nella grande mela è, però, il Masa, uno dei ristoranti più cari al mondo, dallo stile orientale e raffinato. Altra interpretazione lussuosa è il Ferrari Jewel Bako Roll del Taro’s by Mikuni a Sacramento con Kobe, salmone affumicato, caviale beluga e oro.

Portate di lusso, naturalmente, per chi ha scelto Tokyo, con il Kyubei, situato nel regale Okura Hotel, dove la cucina diventa arte, e il Sushi-ko, nel quartiere Ginza.

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

Quando il Correggio si può sfiorare

Chapter One Maîtres du Temps