Les Deux Alpes

Sciare in estate sulle AlpiDopo avervi presentato le australi Queenstown e Bariloche, torniamo in Europa per scoprire una meta sicuramente più facile e veloce da raggiungere, ma altrettanto interessante per chi vuole dedicarsi agli sport invernali anche in piena estate: Les Deux Alpes.

Raggiungibile in un paio d’ore dal confine di Bardonecchia, il paesino sorge a 1600 metri di quota, da dove partono  gli impianti che arrivano fino all’altitudine di 3600 metri, il punto più alto del ghiacciaio sul quale si pratica lo sci estivo.

Il comprensorio è aperto fino al 1 settembre e può contare su ben 14 impianti di risalita, in grado di servire un totale di 90 ettari di piste e uno degli snowpark estivi più grandi ed attrezzati al mondo, suddiviso in zona diverse a seconda del livello di difficoltà delle strutture e dotato di un half-pipe e un superpipe.

Per chi volesse invece rimanere a valle, Les Deux Alpes ha molto da offrire anche in estate. Gli amanti degli sport più avventurosi si possono dedicare al parapendio, alle arrampicate o alla mountain bike, vista la grandissima varietà di percorsi di discesa che la località mette a disposizione.

Chi preferisce qualcosa di più rilassante potrà invece darsi al golf al Club des Deux Alpes. Il percorso a nove buche non è particolarmente lungo, ma la natura accidentata del terreno lo rende molto interessante e tecnicamente piuttosto impegnativo, innalzando il livello della sfida.

Uno dei luoghi più indicati per soggiornare a Les Deux Alpes è il grazioso Chalet Mounier, gestito dalla stessa famiglia fin dal 1879, quando venne inaugurato come rifugio alpino.

Oggi offre un ambiente caldo e rilassante, con camere arredate con mobili in legno, tipici dello stile montano, una piccola ma accogliente spa e il miglior ristorante della zona, il Le P’tit Polyte.

Una cena qui è praticamente d’obbligo, vista la grande abilità dello chef Benoit Lorlut nel selezionare e preparare le migliori materie prime di stagione, trasformandole in deliziose pietanze da accompagnare con uno degli oltre 800 vini presenti nella fornitissima cantina.

Il superpipe di Les Deux Alpes

Una buona alternativa allo Chalet Mounier è certamente l’hotel La Farandole. Posizionato leggermente fuori dal centro del paese, gode di una magnifica visuale sulle montagne e sui ghiacciai circostanti, inserendosi perfettamente nel paesaggio.

L’ambiente è caratterizzato da un design che predilige materiali locali come la pietra e il legno, creando la classica atmosfera da chalet montano, che è possibile ritrovare tanto nelle camere e nelle suite quanto negli spazi comuni.

Per il relax degli ospiti è disponibile una wellness area dotata di un’ampia piscina panoramica, sauna, Jacuzzi e hammam dove è possibile provare diversi trattamenti benessere in grado di rimettere delicatamente in equilibrio il corpo e la mente.

Avatar

Written by Redazione

Il look dei vip per l’estate 2012

Italia Independent per Victoria’s Secret