Le pietre preziose e le loro proprietà

I minerali in ambito cosmetologico
Le pietre preziose e semi-preziose sono conosciute per le loro proprietà benefiche e utilizzate fin dall’antichità come ingredienti nei trattamenti di bellezza. Cleopatra cospargeva il proprio corpo con un unguento di malachite, pietra sacra in Egitto, finemente sminuzzata nell’olio. Numerosi altri esempi attestano le proprietà dei minerali nella medicina ayurvedica o nella farmacopea cinese.
Oggi, grazie alle tecnologie più all’avanguardia, tornano in auge nei nuovi prodotti e trattamenti per la cura e il benessere del corpo.

A confermarcelo il dr. Jean Claude Bozou, biologo e direttore scientifico di Gemology, che ci propone il risultato dei suoi studi relativi all’applicazione delle proprietà dei minerali in ambito cosmetologico.

“I minerali sono da sempre utilizzati dalle donne per migliorare l’aspetto della loro pelle. Tuttavia abbiamo dovuto attendere gli ultimi anni  perché i cosmetologi utilizzassero i minerali con un approccio scientifico per i problemi cutanei.
Oggi i minerali sono divenuti una tendenza di fondo nella cosmetica, come i vegetali negli anni ’80. Questo orientamento dovuto alla concomitanza di innovazioni tecnologiche e di un interessamento dei consumatori per un ritorno alla natura.
L’utilizzo razionale dei benefici dei minerali in cosmetica permette di distinguere tre grandi gruppi di proprietà.
Innanzitutto le proprietà fisiche. I minerali sotto forma di microcristalli riflettono la luce e permettono così numerose applicazioni. Le proprietà di riflessione della luce vengono utilizzate nel trucco minerale. Tuttavia, l’utilizzo più spettacolare delle proprietà fisiche dei minerali ha avuto inizio grazie a qualche marchio pioniere nel campo dei prodotti di bellezza.
I minerali, sotto forma di micro particelle, possono essere inseriti nelle formule di emulsioni, gel o altri trattamenti.
Calibrando la taglia delle micro particelle in maniera corretta, queste possono colmare le rughe e i microrilievi cutanei. Grazie all’effetto di riflessione della luce, chiamato effetto “soft focus”, si ottiene una diminuzione della percezione visiva delle rughe. Tale effetto viene spesso paragonato all’effetto “flou” delle fotografie. Il diamante eccelle in questo ruolo: la sua struttura cristallina cubica a facce centrate dona una luminosità, detta appunto adamantina, grazie alla quale è stata osservata una diminuzione della percezione delle rughe del 60%. Ovviamente anche la luminosità del colore verrà esaltata.
La Piezoelettricità è un’altra proprietà fisica delle microparticelle delle pietre preziose e semi-preziose. Sotto l’effetto di uno stimolo, le gemme si polarizzano ed emettono energia in forma di raggi infrarossi. La pelle assorbe l’energia e la sua temperatura aumenta di circa 1°C. Questo aumento, impercettibile all’applicazione del prodotto, migliora la microcircolazione.
Le pietre, sorgente originaria degli oligoelementi, hanno poi proprietà biologiche legate alla loro composizione. Gli oligoelementi regolano e catalizzano le principali funzioni cutanee. Per questo il mondo minerale è divenuto una fonte inesauribile di principi attivi cosmetici.
Infine hanno proprietà meccaniche, legate alla loro struttura.
La combinazione dei tre tipi di proprietà rende le gemme uniche nel mondo dei principi attivi cosmetici. La loro associazione con principi di origine vegetale e biotecnologie permette una formulazione d’avanguardia.
I minerali sono quindi indispensabili per la salute e la gioventù della nostra pelle. Apportano gli oligoelementi catalizzatori delle principali reazioni vitali delle nostre cellule e, grazie alle loro proprietà fisiche, sono fonte di luminosità e calore per la pelle.
Ormai devono essere considerati, insieme ai vegetali, il cuore dell’alchimia delle formulazioni cosmetiche.
Tuttavia, l’uso di materie prime minerali richiede tecniche specialistiche e innovative necessarie alla formulazione dei prodotti.
Unione armoniosa di lusso ed efficacia, le gemme micronizzate, o i loro estratti, sono i principi attivi cosmetici di cui la vostra pelle sarà il palcoscenico”.

Dr. Jean Claude Bozou – Biologo – Docente Universitario
Responsabile Scientifico di Gemology
www.esagono.net

Written by Redazione

Vivienne Westwood Boudoir Jouy

Il primo calendario di Silvia Kucherenko