Le manager più potenti del mondo

La classifica di Fortune

Anche un italiana nella prestigiosa “Global Most Powerful Women in Business List”, l’annuale classifica di Fortune che raggruppa le 50 donne più potenti della comunità economica internazionale al di fuori degli Stati Uniti.

Marina Berlusconi compare al 33esimo posto nella graduatoria che dal 1988 premia le manager non americane che si sono fatte più valere nelle attività imprenditoriali.

Quarantasette anni e due figli, alla guida di Fininvest dal 2005 e di Mondadori dal 2003, oltre che membro del cda di Mediaset, Marina è presente ininterrottamente nella classifica di Fortune dal 2001.

In cima alla graduatoria si conferma la 60enne brasiliana Maria das Graças Foster, CEO del colosso petrolifero Petrobas, seguita dalla turca Güler Sabanci della Sabanci Holding e dall’australiana Gail Kelly, CEO di Westpac.

E poi, Carolyn McCall, CEO di easyjet al nono, Angela Ahrendts, ex CEO di Burberry, appena approdata da Apple alla 15esima posizione e Maureen Chiquet, CEO di Chanel al 24esimo,

La classifica 2013 di Fortune riservata alle manager statunitensi è invece guidata per il secondo anno consecutivo da Ginni Rometty, Presidente e CEO di IBM: medaglia d’argento per Indra Nooyi della Pepsi e di bronzo per Ellen Kullman di DuPont.

Nella lista anche Sheryl Sandberg, 44enne COO di Facebook al quinto posto, Marissa Mayer, CEO di Yahoo all’ottavo, Meg Whitman di HP al nono, Anne Sweeney di Walt Disney al 18esimo e Susan Wojcicki di Google al 43esimo.

Ginni Rometty, Presidente e CEO di IBM

Avatar

Written by Monica

Bra Day 2013

Saint Laurent primavera estate 2014