Le donne, la salute e la medicina estetica

Un’indagine sul tema

Sono stati presentati il 18 febbraio a Milano negli spazi del Circolo della stampa i risultati dell’indagine voluta dal Dott. Christian Chams, dermatologo estetico di fama internazionale che esercita a Milano e Parigi, “Migliorare sé stessi e ritardare l’invecchiamento” volta a valutare se, e quanto, le donne siano consapevoli del fatto che un corretto invecchiamento possa essere uno strumento di prevenzione e tutela per la propria salute e quella dei propri cari.

Alla conferenza hanno partecipato il Dott. Chams,  Cristina Sivieri Tagliabue, autrice del libro “Appena ho 18 anni mi rifaccio”,  e testimonial d’eccellenza. A coordinare l’evento il  Dott. David Messina, Vice Presidente del Circolo della Stampa.

L’alimentazione, che permette ad ogni individuo di assumere le sostanze indispensabili per il proprio metabolismo ed il mantenimento delle proprie funzioni vitali, può assumere un ruolo importante sia per la buona qualità di vita, sia come fattore di rischio per l’insorgenza di numerose patologie. L’assunzione corretta di alimenti, sia nella quantità sia nella qualità, rappresenta un primo strumento di prevenzione dell’invecchiamento e di tutela della propria salute. Insieme al cibo, hanno un ruolo altrettanto importante una regolare attività fisica ed un’attenzione particolare alle cure proposte dalla medicina estetica. E’ quindi ottimale concentrarsi sul benessere non solo fisico, ma anche psichico. La medicina estetica è un rapido aiuto per vedersi anche più belle e curate senza i rischi della chirurgia.

Per il raggiungimento degli obiettivi di ricerca è stata scelta la metodologia delle interviste telefoniche condotte su tutto il territorio italiano. In particolare il campione è composto da 500 donne di età compresa tra i 30 ed i 70 anni. La rilevazione si è svolta nel mese di gennaio 2010. Dall’analisi dei profili socio-demografici delle donne italiane emergono quattro diversi profili: massaie, donne senza figli, giovani mamme, mamme di adolescenti.

Al Nord Italia è emerso che le donne vorrebbero dedicare più tempo alla preparazione personale dei cibi ed alla cura dell’aspetto estetico, mentre al Sud si ritengono soddisfatte del proprio stile alimentare e di vita. La maggioranza delle donne intervistate mette in risalto i nemici dell’invecchiamento: il sempre minor tempo a disposizione, ’incremento del lavoro femminile, pasti fuori casa, i limiti culturali ed in modo particolare il costo della vita.

L’informazione sulla “sana alimentazione/corretto stile di vita” è ormai onnipresente su televisione e stampa, tanto che solo una donna su dieci si sente poco informata sul tema. Resta comunque l’esigenza di capire e conoscere maggiormente come fare di alimentazione, sport e medicina estetica uno strumento di salute. Tre donne su quattro infatti apprezzerebbero che si facesse ancor più informazione e richiedono la partecipazione di un’istituzione che ha ancora poco ruolo in tal senso: la scuola. Poiché per sostenere uno stile di vita sano e ritardare l’invecchiamento, l’informazione è certamente importante ma non basta, i consumi alimentari, la scelta dell’attività fisica e delle cure di medicina estetica sono così fortemente influenzati da fattori culturali e socio-economici che una loro trasformazione richiede un’azione più profonda.

Dall’analisi delle attitudini e della percezione di sé dei diversi gruppi di donne, emerge che l’adesione al concetto di corretta alimentazione, regolare attività fisica e cure di medicina estetica sicura, funzionali alla salute, cresce al crescere delle responsabilità della donna. Responsabilità che coinvolge in primis le donne stesse, poi la coppia, i figli e la famiglia. La donna ha dunque un ruolo fondamentale nel nucleo familiare/sociale, è un punto di riferimento ed è artefice dello stile di vita che caratterizza sé ed i propri cari. La donna è uno “strumento” per la salute. Infatti, incita se stessa ed i propri cari all’attività fisica, riduce il consumo di fumo ed alcol nell’ambito familiare e lavorativo, pone particolare attenzione ad un aspetto estetico decoroso, sottoponendosi a trattamenti estetici.

Per uno stile di vita sano, insieme al cibo, hanno un ruolo altrettanto importante una regolare attività fisica ed un’attenzione particolare alle cure proposte dalla medicina estetica. E’ quindi ottimale concentrarsi sul benessere non solo fisico, ma anche psichico. La medicina estetica è un rapido aiuto per vedersi anche più belle e curate senza i rischi della chirurgia.

Avatar

Written by Redazione

Mido 2010, l’eyewear a Milano

Chopin celebrato alla Scala