L’arte del gelato

Un vademecum ideale se siete alla ricerca del miglior gusto al mondo
Si sa, in una calda giornata estiva, a una cena con amici o sul divano davanti a un bel film non c’è niente di meglio che un buon gelato per risollevare lo spirito e coccolare l’anima.

Per destreggiarsi fra le tante proposte e trovare la gelateria che fa per voi anche se vi trovate in una città diversa dalla vostra ecco qualche consiglio per non farsi scappare l’opportunità di gustare il miglior gelato che abbiate mai assaggiato.

A decretare il gelato più buono del mondo ci pensa ogni due anni la Coppa del Mondo della Gelateria, una competizione nella quale squadre, composte da quattro maestri gelatieri e provenienti da diversi paesi, si sfidano a suon di sculture interamente in gelato, torte, coni spettacolari, coppe sostenute da sculture in ghiaccio.
Questa manifestazione, infatti, non è solo una competizione per la realizzazione delle opere più gustose, ma una prova di creatività e fantasia dei professionisti del dolce freddo, che promuove l’immagine del gelato artigianale a livello internazionale.
Per il secondo anno consecutivo, lo scorso gennaio, una giuria internazionale ha consegnato lo scettro al team italiano, formato dai pasticceri Roberto Rinaldini, Gabriele FerroGaetano Mignano e Felice Nichilo, decretando il BelPaese il luogo ideale per gustare questo dolce.

Secondo la guida Michelin le migliori gelaterie d’Italia sono quelle firmate Grom. “Il gelato come una volta”, ecco lo slogan che custodisce il segreto di tale nomina ossia lo scegliere con cura e attenzione tutti gli ingredienti per realizzare il vero gelato artigianale, mettendoci perizia, professionalità e tanta passione.
Imperdibili il limone Sfusato di Amalfi, la nocciola Tonda Gentile delle Langhe, la pesca di Leonforte, il pistacchio di Bronte, la fragola e così via.

Il successo di Grom in Italia e nel mondo è inarrestabile, dal primo negozio in Piazza Paleocapa a Torino, passando per Genova, Milano, Firenze, fino ad arrivare a New York. Oggi, i due imprenditori ideatori, Grom e Martinetti, inaugurano  8/10 punti vendita all’anno regalando al mondo il sapore del vero gelato, il preferito anche di Sara Jessica Parker.

A pochi passi da Piazza Vittorio Emanuele a Roma si trova la più antica e grande gelateria d’Italia Fassi un luogo dove la tradizione si incontra con il gusto e la storia con la modernità dando vita a dei sapori senza tempo attuali e buoni come quando furono inventati.

Quando si parla di gelato da non dimenticare è sicuramente Venchi, che dal 1878 è sinonimo di cioccolata eccellente.  Qualità, tradizione e bontà unite alla passione per il gusto intenso e raffinato fanno dei prodotti Venchi  la risposta ideale a tutti i gusti, anche i più raffinati.
Mangiare un buon gelato porta gioia e allegria, come è stato dimostrato dai ricercatori dell’Istituto di psichiatria di Londra, ed è proprio questo che sta alla base della filosofia del “better for you” , tipica dell’azienda piemontese, uno style of life dove la cura della genuinità e della qualità del prodotto si accompagna all’attenzione per i gusti, la bontà ed il benessere.

Sulla costa di Tirrenia, a pochi chilometri da Pisa, al Green Park Resort, gli amanti dei gusti più originali potranno farsi ammaliare dalle creazioni dello  chef Luca Landi, come il suo gelato al carciofo che ha vinto il campionato dei gelati salati.

Per chi al gelato preferisce la granita, il posto dove andare a gustarla è certamente la costa Orientale della Sicilia.
A Siracusa imperdibile è quella alle mandorle, a Messina spopolano quelle di caffè e fragola da gustare ricoperte di panna, rigorosamente fresca, mentre gelsi neri, pesca, fragola, mandarino, ananas e pistacchio sono il non plus ultra della zona del catanese. Se per caso capitaste a Ragusa, non potete non fermarvi alla Pasticceria di Pasquale dove potrete trovare tutti i gusti esaltati da materie prime di ottima qualità, non a caso è stato inserito nella classifica dei migliori bar del Gambero Rosso.

E se pensate che il vero lusso vada pagato, ecco il gelato più costoso di tutto il mondo. Presentato da Three Twins Ice Cream per gustarlo vi serviranno 60.000 dollari, ma d’altra parte, per essere realizzato ha bisogno che il ghiaccio provenga inalterato dal Monte Kilimanjaro.

Avatar

Written by Redazione

Lo shopping si fa oltreoceano

Versace e l’interior design della Clock Tower