L’arte al MINT

Si è aperta la mostra mercato milanese

Libri antichi, opere di design, sculture orientali, tappeti anatolici, dipinti del Novecento e pale d’altare medievali: è variegata la proposta del Mint, rassegna boutique dedicata all’arte che associa opere contemporanee a oggetti di arte moderna e antica, a Milano dal 12 al 15 novembre 2009.

Trentasette le gallerie italiane ed estere che porteranno in rassegna le loro proposte. Per gli amanti e i collezionisti è un’occasione per vedere riunite opere dei protagonisti dell’arte di ogni tempo e aprire un confronto con i professionisti del settore.

Gli appassionati di arte moderna potranno ammirare quadri come diversi ritratti di Fra Galgario, Venere e Cupido di Ercole Procaccini il Giovane, di Bibliophatos, presente anche con diverse edizioni antiche e libri miniati, il ritratto di Augusta Amalia di Baviera di Andrea Appiani presso W. Apolloni, le vedute esposte nello spazio di Caiati & Salamon.

Per l’arte contemporanea, le opere della Farsetti Arte, come La Visitation di Alberto Savinio, le sculture della Galleria Gomiero.

Da non perdere i quattro pannelli della manifattura di Canton della dinastia Qing presso Riccardo Bacarelli, Mithuna, Coppia Amorosa del periodo medievale indiano della Renzo Freschi o l’antiquariato giapponese di Giuseppe Pisa, per chi ama l’arte orientale.

Infine i tappeti storici di Mohtashem di Marco Cattai.

Oltre alla rassegna, nel Distretto Palestro si possono ammirare diverse mostre, che fanno capo all’inziativa Mint Experience.

Avatar

Written by Redazione

Yellow Gold Tea

Femininde, profumo e diamante