Lapo Elkann a Pitti

Contro la crisi qualità, dettagli e perfezionismoLapo Elkann ha presentato a Pitti Immagine Uomo la primavera estate 2010 firmata Italia Independent.

A ispirare la nuova linea la Provenza anni ’60 – ’70, non a caso è stato inaugurato qualche settimana fa il primo retail a Saint Tropez nella centralissima Rue Gambetta.

A farla da padrone righe, pois e dettagli sofisticati declinati in nuovi colori.
Abbinati a due nuove giacche sartoriali due cappelli realizzati a mano da Borsalino con gli stessi materiali dei tuxedo.

Continua anche la collaborazione con Arfango grazie alle driving shoes. Scarpe fatte a mano dal brand toscano e declinate in due varianti: la prima in morbido scamosciato e la seconda in canvas. Entrambi i modelli sono caratterizzati da colori vivaci e da interni a pois.

Tra le altre novità spiccano sicuramente la rivisitazione del classico outdoor jacket di I-I e il doppiopetto in maglia di cotone dal taglio sartoriale.

Bisogna che l’uomo ritrovi la sua attitudine all’eleganza – spiega Laposenza voler sembrare un calciatore, un velino, un palestrato burino’‘.

Tra i prossimi progetti l’apertura di nuovi negozi che andranno a sommarsi agli 87 punti vendita nel mondo e la realizzazione di una linea su misura. C’è ancora tempo, invece, per la linea donna “in questo momento sono più credibile sull’uomo” ha detto Lapo e i numeri gli danno ragione.

English version

Written by Francesca

I gemelli di Silvia Gagliardini

Taittinger, lo champagne è rosè