L’amicizia vera tra donne esiste davvero? È capace di resistere al tempo e alla distanza

Il rapporto di amicizia è fondamentale all’interno dei rapporti sociali di ciascun essere umano, in quanto tale. Il rapporto di amicizia tra donne esiste davvero?

Amicizia tra donne, esisterà davvero? Molto spesso l’universo femminile viene associato a competizione, invidia e rivalità. Da “Eva contro Eva” alla disputa per essere la migliore fra tutte, talvolta calpestando la così detta “rivale”. Nulla di più falso. La vera amicizia e solidarietà femminile esiste davvero e riesce a resistere anche al tempo e alle distanze. Le amiche di una vita talora sono importantissime, perché aiutano a restare in equilibrio psico-emotivo, custodiscono i segreti di una vita più profondi e sono fondamentali per sopravvivere quando tutto sembra andare storto. Grazie a questo importante sentimento, pari all’amore, si comprende come i rapporti veri e profondi esistano veramente.

Three happy women enjoying at home and embracing.

L’amicizia tra donne esiste davvero? Sembrerebbe proprio di sì e ci rende anche migliori

L’amicizia vera tra donne esiste davvero. Alcune di quest’ultime credono che avere una migliore amica significhi avere una sorta di sorella con cui guardare al mondo nel medesimo modo. Per altre essere amiche significa confidarsi ogni cosa, comprese le più intime, darsi consigli, tirarsi su di morale nei momenti più tristi e difficili. Per altre donne ancora l’amicizia femminile può significare avere delle compagne con cui uscire e divertirsi, fare shopping, svagarsi e farsi belle. In ogni caso, questo sentimento esiste e persiste. Dall’adolescenza, dove era abitudine passare ore e ore al telefono, all’età adulta; l’amica del cuore rimane sempre un pilastro importante al quale rivolgersi sempre e comunque. Nonostante crescendo le cose innegabilmente cambino, quel sentimento di profondo affetto riesce a rimanere comunque invariato, resistendo dunque sia al tempo che alla distanza. L’amicizia, quella vera ed autentica, è capace di migliorare la vita, rendendola piena di meravigliose e piacevoli peripezie. Da vivere insieme, ovviamente.

Il rapporto cambia ma il sentimento vero resta

Se da giovanissime si passavano ore ed ore al telefono, talvolta parlando del ragazzo dei propri sogni e si approfittava di ogni occasione per uscire, con il passare degli anni le cose inevitabilmente cambiano e, tra impegni lavorativi e familiari, si hanno meno opportunità di vedersi assiduamente come prima. Una vera amicizia, però, continua a riconoscersi anche a distanza di tempo. Ogni qualvolta che ci si rincontra sembra che il tempo non sia mai passato e si ritorna a ridere riguardo episodi che hanno segnato bellissimi momenti. Mantenere viva una solida amicizia è possibile, basta volerlo fortemente. I rapporti veri, di qualsiasi natura, resistono ad ogni sfida che la vita gli pone. Le relazioni di amicizia possono influire sul miglioramento personale e sul benessere di ognuna di noi.

L’amicizia vera tra donne: miglioramento personale e benessere per ognuna di noi

Le nostre migliori amiche rappresentano lo specchio perfetto che riflette noi stesse: le nostre emozioni, paure, debolezze, gioie e ansie. Raccontando ad un’amica fidata il nostro vissuto in modo affettuoso miglioriamo anche noi stesse. E’ davvero interessante vedere che ogni persona con cui entriamo inevitabilmente in relazione ha di noi un’immagine diversa da quella degli altri. Le nostre amiche ci aiutano quindi ad avere diverse prospettive sul mondo e nuovi punti di vista per osservare noi stesse. L’amicizia tra donne in genere implica la solidarietà di genere (femminile) e una certa inclinazione per bisogno di allearsi contro l’ingiustizia e secondo la donna, contro l’incoerenza dell’uomo. Vi è maggior tendenza a creare importanti legami femminili, a stringere amicizie più profonde rispetto a quelle degli uomini.

 

 

Written by valentinabissoli

Rispettare la natura con le calze in cotone biologico di Red

Errori di stile? Attenzione! Potrebbero rovinare i vostri outfit e farvi apparire disordinati