L’alto antiquariato a Modena

Redazione
10/02/2011

Modenantiquaria, la manifestazione internazionale di alto antiquariato, torna ai padiglioni di ModenaFiere dal 12 al 20 febbraio 2011

L’alto antiquariato a Modena

Torna Modenantiquaria

Sta per prendere il via la XXV edizione di Modenantiquaria. La manifestazione internazionale di alto antiquariato torna ai padiglioni di ModenaFiere dal 12 al 20 febbraio 2011: nei tre saloni che compongono l’esposizione – Modenantiquaria, Excelsior e Petra – si alternano su un’area espositiva di 20.000 metri quadri le proposte delle duecento gallerie che hanno reso la fiera la kermesse internazionale d’alto antiquariato sinonimo di eleganza e originalità.

Da oltre 20 anni Modenantiquaria è l’unica rassegna nel panorama europeo a dipingere un affresco completo e variegato dell’arte antica: questo grazie alla rassegna di pittura Excelsior, esclusivamente focalizzata sulla produzione dell’800, alle antichità per esterni di Petra, fino ai gioielli, le supellettili e i mobili più rari ed eleganti di Modenantiquaria.

Quest’anno i visitatori sono accolti nella hall di ingresso di Unica da un’installazione firmata da Simone Micheli, architetto di fama internazionale. Simone Micheli ha anche progettato per Unica 2011 l’area “domusnova”, uno spazio in cui si incontrano passato, presente e futuro. Un magico rifugio domestico, una casa che è anche una nuova grotta metropolitana, caratterizzata da coinvolgenti connessioni tra classicità, contemporaneità e futuro.

Modenantiquaria è anche un’ottima occasione per chi cerca investimenti durevoli ed è la mostra d’alto antiquariato più visitata d’Italia e altissima è la percentuale, tra il pubblico, propensa a uno o più acquisti, con cifre comprese in media tra 5.000 e 100.000 euro.

Durante il salone verrà presentato il “1° Rapporto sul mercato dell’antiquariato in Italia” commissionato a Nomisma e realizzato in collaborazione con i più prestigiosi antiquari e galleristi italiani. Il Rapporto ha la finalità di fornire a investitori e appassionati gli indici dei prezzi e gli indicatori di liquidità e rilevare le tendenze di mercato.

Al Salone dell’alto antiquariato, tra le tante opere esposte dalle oltre cento gallerie presenti, il pubblico di appassionati potrà ammirare e acquistare mobili dal ‘500 allo stile Decò, dipinti, ceramiche e maioliche, oggetti d’arte, gioielli e orologi, tappeti, antiquariato orientale, precolombiano e africano.

Petra, invece, è il Salone di Antiquariato per parchi e giardini, rassegna unica in Europa, mentre Excelsior è esclusivamente focalizzata sulla pittura italiana dell’800.

www.modenantiquaria.it