Lagerfeld regista per Coco Chanel

Francesca
10/12/2008

Lagerfeld regista per Coco Chanel

Un altro omaggio del direttore artistico della maison alla sua fondatrice
Dopo le fotografie con Claudia Schiffer e la moneta da cinque once, Karl Lagerfeld rende nuovamente omaggio a Coco Chanel nel 125esimo anniversario della sua nascita.

Questa volta lo fa con un cortometraggio, presentato a Parigi durante la sfilata della collezione “Parigi-Mosca“. Si tratta di un film muto, in bianco e nero, di circa dieci minuti, realizzato quasi come fosse un ideale ponte tra la fondatrice della mitica casa di moda e la sfilata proposta per l’occasione.

La storia inizia intorno all’anno 1913: Coco si trova nel suo atelier, fuma, e riceve la visita di un gentiluomo che la porterà a vedere un balletto russo di Stravinskij. Seguono immagini di guerra e della rivoluzione russa e si arriva al 1923. In un cafè chantant parigino entra una Coco seduttrice, accompagnata da un nobile, anche questa volta russo. Al tavolino del locale, Coco afferma la sua passione per la pittura cubista francese e per il costruttivismo moscovita. Da ciò nasce la perentoria decisione di realizzare una grande collezione dal titolo “Parigi-Mosca”, che includa entrambe le correnti artistiche.

Ottantacinque anni dopo, come recita un cartello a conclusione del cortometraggio, ecco la collezione “Paris-Moscow”, in cui le due anime dell’opulenza della bella Epoque si incontrano.
Il corto è disponibile sul sito internet di Chanel: www.chanel.com/fashion/3#3-moda-tendenza.