La vita di Donatella Versace: dalla tossicodipendenza al ruolo di mamma e stilista

Una storia drammatica e avvincente quella della stilista calabrese che ha fatto la storia della moda italiana

Donatella Versace ha aperto il suo cuore in una lunga intervista a Vanity Fair. La stilista ha raccontato della sua vita passata, soffermandosi sul periodo della sua tossicodipendenza e dicendo che la droga l’ha fatta stare tanto male, dopo un iniziale periodo di apparente divertimento. Aveva perso tutto, anche suo fratello Gianni.

Nero

Un periodo buio della vita di Donatella Versace, la lunga dipendenza dalla droga, fino ad arrivare al 2005, quando l’ex marito Paul Beck da cui ha avuto due figli (Allegra, nata nel 1986, e Daniel, nato nel 1990) e il suo grande amico Elton John l’hanno convinta a disintossicarsi in una clinica dell’Arizona. Da allora la stilista ha affermato di non aver mai più fatto uso di droghe e di essersi avvicinata al buddismo. La sorella del grande Gianni Versace ha anche parlato del suo ruolo di mamma, definendosi “particolare”, perché ha sempre scelto di vivere la vita a pieno, il che allontana automaticamente dalla normalità. A questo proposito è venuto fuori un incredibile retroscena sul figlio, che un giorno è andato a scuola assonnato e alla domanda della maestra sul perché non avesse dormito, ha risposto che Elthon John aveva suonato il pianoforte tutta la notte.

Fashion

“Quando mio fratello è stato ucciso, ho avuto gli occhi di tutto il mondo addosso e il 99% di loro ha pensato che non avrei provato. E forse ho pensato la stessa cosa, in un primo momento. Mio fratello era il re, e tutto il mio mondo mi era caduto addosso” Donatella Versace

Nel 1998, un anno dopo la triste scomparsa di Gianni, Donatella riuscì a rialzarsi e presentare la sua prima collezione per Versace. È ora una delle stiliste più forti e famose del mondo, oggi il brand è stato acquistato da Michael Kors, in un affare memorabile per la storia della moda. Inoltre, la stilista ha mantenuto il suo ruolo di direttrice creativa in azienda e in un’intervista a MFF-magazine, ci ha tenuto a precisare che ha intenzione di fare di tutto perché la Medusa resti nella storia della moda italiana.

“Sono così appagata in questo momento che il mio sogno è riuscire a mantenere il successo della Medusa, quello che ha creato Gianni. Non so come farò, però ci riuscirò. Ci metterò tutta me stessa… Farò di tutto perché la Medusa resti nella storia”. Donatella Versace

Avatar

Scritto da chiaradinunzio

Perché la famiglia Kardashian è famosa? Tutto quello che c’è da sapere

Meghan Markle tour reale Sud Africa: l’accessorio da copiare in autunno