La viola di Stradivari più costosa al mondo all’asta

Da Sotheby’s a New York
Buone notizie per gli amanti della musica classica e, nello specifico, degli strumenti ad arco.

Se dallo scorso settembre hanno potuto brindare alla riapertura dello storico Museo del Violino di Cremona, adesso possono ambire a diventare proprietari della più importante viola esistente al mondo.

La viola Macdonald del leggendario liutaio Antonio Stradivari (1644 – 1737) finirà, infatti, all’asta a giugno nel corso di una vendita a buste chiuse (con offerte superiori alla cifra record di 45 milioni di dollari), organizzata da Sotheby’s e Ingles & Hayday.

Il nome Stradivari è da sempre sinonimo di massima perfezione nell’ambito degli strumenti musicali. Tra tutti gli strumenti da lui prodotti, le viole sono di gran lunga i più rari e preziosi, con solamente 10 esemplari rimasti, a fronte di 600 violini e 50 violoncelli prodotti nell’arco della sua lunga carriera.

La viola Macdonald del 1719, realizzata in abete rosso e acero, è uno dei due unici esemplari di questo genere prodotti durante il “Periodo d’Oro” di Stradivari (1700-1720).

David Redden, Vice Presidente di Sotheby’s, commenta: “in ogni settore esistono capolavori eccezionali, che esercitano la loro influenza ben oltre i confini del loro ambito. Gli strumenti di Stradivari appartengono a una classe di capolavori artigiani di cui la viola Macdonald rappresenta l’apice indiscusso”.

Tim Ingles, Direttore di Ingles & Hayday, illustra: “la viola Macdonald del 1719 è universalmente riconosciuta come la più importante delle viole prodotte da Stradivari. È perfettamente conservata. Nessuna viola di Stradivari è apparsa sul mercato negli ultimi cinquant’anni, e questa vendita rappresenta perciò un’opportunità unica e irripetibile per tutti i collezionisti.”

David Aaron Carpenter, il virtuoso del violino che suonerà lo strumento da Sotheby’s a New York, commenta: “questa viola rappresenta l’acme assoluto della sapienza umana nella creazione di strumenti musicali, ed è ottimamente conservata. È come se una viola commissionata direttamente a Stradivari ti fosse consegnata 300 anni più tardi”.

La viola Macdonald di Stradivari

Avatar

Scritto da Chiara

Loretta Caponi per Salda Arredamenti

MiArt 2014, un successo