La tavola di Natale firmata Angelo Garini

Francesca
24/11/2010

Angelo Garini ha relizzato mini giuda di 5 consigli per orientarsi tra addobbi e galateoe preparare una perfetta tavola di Natale

La tavola di Natale firmata Angelo Garini

Perfezione in 5 consigli

Abbiamo imparato a conoscere l’eccellenza firmata Angelo Garini.
Innamorato del bello, l’architetto, wedding planner e designer di eventi ci accompagna in un viaggio incantato nel magico mondo del Natale.

Angelo Garini ha relizzato, infatti, una mini giuda per orientarsi tra addobbi e galateo. 5 consigli per allestire una perfetta tavola di Natale e accogliere i vostri ospiti con uno stile unico e in una casa calda dove non possono mancare tocchi antichi mescolati con pezzi moderni e illuminati da candele sparse qui e là.

1. TAVOLA RICCA E ACCOGLIENTE
Utilizzare tutto ciò che fa parte della storia della famiglia e della casa per rendere la tavola ricca e accogliente. Le porcellane, i cristalli e gli argenti vecchi e nuovi si mescolano, creando un vero e proprio racconto figurato che parli del padrone di casa e delle sue passioni.

2. UN TESSUTO PARTICOLARE PER RIVESTIRE LA TAVOLA
Utilizzare un tessuto particolare per vestire fino a terra il tavolo e su questo disporre una tovaglia di pizzo antico, un sari multicolore in seta, uno scialle con una lunga frangia o anche un drappo di stoffa in colore e materiale contrastante.

3. I FIORI PER UNO STILE TRADIZIONALE MA ALLEGRO
Realizzare una decorazione che si sviluppi per tutta la lunghezza del tavolo, alternando vasi e contenitori di diverso genere. Abete e agrifoglio saranno la base sulla quale intervenire con le fioriture. L’inverno è uno dei momenti più favorevoli per la varietà di fiori che offre. Utilizzare tulipani, giaginti e bacche di Ilex per uno stile tradizionale ma assolutamente allegro.Angelo Garini, la tavola del Natale 2010

4. IL SEGNAPOSTO COME ELEMENTO DECORATIVO
Pensare ad un segnaposto che sia in stile con tutto il resto dell’ allestimento: dovrà essere un piccolo ricordo di quel momento che gli ospiti porteranno via con loro. Legare il segnaposto al tovagliolo in modo che si trasformi in un dettaglio decorativo.

5. LUCE BASSA E ATMOSFERA CALDA
Usare solo la luce delle candele, di un solo colore, in accordo con il tema scelto, preferendo i moccoli da disporre in bicchieri molati e coppe d’argento. La luce dal basso rende tutto più bello e caldo.