La Spa si scopre in montagna

Dall’Himalaya alle AlpiPer alcuni Spa, terme e centro benessere sono sinonimo di salute, per altri sono solo luoghi di svago e relax, perfetti per chiudere un anno trascorso in ufficio, tra riunioni e monitor, e stare lontani dal caldo estivo delle città. Per un relax totale, si possono combinare gli effetti benefici dei trattamenti in Spa ad un soggiorno in montagna, al contatto con la natura, tra panorami mozzafiato, aria salubre, attività fisica e buona cucina, in Italia, come sulle vette più alte del pianeta.

Dall’Himalaya alle Ande
Cominciamo dal tetto del mondo. In Bhutan, sulle cime dell’Himalaya, si trova Uma Paro, complesso con centro termale creato da Christina Ong, che si avvale di un’ubicazione stupenda. Qui si trova, il centro termale Shambhala, che si compone di quattro stanze per i trattamenti, bagni turchi per uomini e per donne, una palestra moderna ed una piscina coperta con solarium all’aperto che si affaccia sulle vallate di pini, prati e ruscelli. L’enfasi non è data tanto ai trattamenti di bellezza quanto allo yoga, al massaggio e alla medicina ayurvedica, per regalare un benessere fisico, ma soprattutto spirituale. L’esperienza spirituale non sarebbe completa senza un’escursione sulle montagne che circondano il luogo: è possibile fare trekking sull’Himalaya ed effettuare dei tour panoramici, insieme ad attività sportive come la mountain bike ed il rafting.

Spostiamoci su altre cime altissime, quelle delle Ande peruviane. Qui sono numerosissime le sorgenti termali, come i Baños del Inca a Cajamarca e il centro termale Aguas Calientes di Cusco. Inoltre, esistono centri benessere che offrono trattamenti unici, difficilmente sperimentabili altrove, perché legati a prodotti esclusivamente locali e alla tradizione indigena. Nei pressi di Arequipa, la Spa Samay, ovvero  “riposo” in quechua, presso l’Hotel Las Casitas del Colca, è ispirata alla cultura andina e propone numerosi trattamenti con prodotti provenienti dalla Valle del Colca e dalle montagne peruviane. Situata nelle vicinanze della piscina, la spa dispone di sauna, due stanze singole e una doppia per i trattamenti e una suite completa di vasca da bagno. Sono disponibili sedute di riflessologia, massaggi Altu o Samay, wrap e scrub per il corpo, manicure e pedicure (http://www.lascasitasdelcolca.com.pe/). Di recente apertura è la Spa del Colca Lodge per un’esperienza di relax e benessere in armonia con la natura circostante. Dispone di una propria fonte di acque termali ricche di litio, noto per le sue proprietà antidepressive e rilassanti. Oltre a massaggi, manicure e pedicure, la Spa propone trattamenti per il corpo e dispone di sauna, doccia spagnola, jacuzzi e bagni termali. Il Colca Lodge, posto sulle sponde del fiume Colca, è costruito interamente in pietra, fango e paglia e lo stile architettonico riprende quello d elle antiche costruzioni incaiche (http://www.colca-lodge.com/).

Il benessere delle Alpi
Per chi non vuole spingersi così lontano, le nostre Alpi pullulano di hotel dotati di centri benessere dove rimettersi in forma e rilassarsi, per un fine settimana o per l’intera durata delle vacanze. Alla base delle proposte, fonti termali e ingredienti naturali nati sulle stesse montagne.

Immerso nel silenzio della suggestiva valle Tannheimer ad Haldensee in Austria, il liebes Rot-Flüh è un resort montano a cinque stelle, luogo ideale per chi vuole rilassarsi o rimettersi in forma. Più di cento i trattamenti disponibili nell’area wellness arricchita da una piscina all’aperto, unica al mondo perché dotata di acqua calda energetica.  Fiore all’occhiello della struttura i trattamenti ayurvedici, l’ideale per risvegliare e valorizzare la bellezza e ridare equilibrio al corpo (http://www.favolhotel.com/).

Incastonata sulle colline luganesi ed estesa su una superficie complessiva di 16.000 mq, Villa Sassa Hotel & SPA. Alla Aurum Sassa Spa si possono godere i benefici di programmi ad hoc sulla base delle singole esigenze o ei numerosi programmi messi a punto dallo staff del centro. La proposta è orientata verso la naturopatia applicata al benessere. Tra le altre cose, dono stati studiati trattamenti specifici per donne in gravidanza o per coppie (http://www.villasassa.ch/).

Veniamo all’Italia e più precisamente al Trentino Alto Adige, con numerosissime proposte, che vengono incontro a tutte le esigenze.

Il minerale della bellezza, lo zolfo, è protagonista allo Sport & Kurhotel Bad Moos di Sesto, dove è disponibile una sorgente di acqua sulfurea. A dare il benvenuto agli ospiti della SPA, all’ingresso, si trova una fonte dalla quale si può bere l’acqua sulfurea. Proseguendo, si incontra la Grotta Relax Sulfurea, un ambiente molto suggestivo con letti ad acqua riscaldati dove rilassarsi, tra un trattamento e una sauna. Prima di accomodarsi si può approfittare del Percorso Kneipp Sulfurea, un trattamento, questo, che massaggia i piedi, stimolando la circolazione e sollecitando la muscolatura degli arti. Il trattamento per eccellenza è il bagno allo zolfo o il massaggio con i rotoli di zolfo, che vengono fatti passare delicatamente sulle articolazioni del corpo favorendo la distensione muscolare e articolare (www.badmoos.it).

L’Alpenpalace Deluxe Hotel & Spa Resort di San Giovanni in Valle Aurina, oltre a una Spa di 2.000 mq, offre benessere a 360 gradi anche all’esterno, con il grande e curato parco, l’idromassaggio circondato dalle vette delle Alpi Orientali, la natura rigogliosa della Valle Aurina. Dalla natura del luogo, vengono gli ingredienti che compongono creme, oli ed essenze che si ritrovano nei trattamenti del centro. Tra i trattamenti, il massaggio con peeling al miele e bagno al miele e pino cembro, il bagno di vapore alle erbe, massaggio vitale con cuscinetti alle erbe alpine (www.alpenpalace.com).

Il trattamento Melum Fiore Visum è disponibile al Belvita Romantik Hotel Turm di Fiè allo Sciliar. Viene effettuato con prodotti quali mele e ricotta e prevede l’utilizzo di una crema particolare ai fiori di melo, preparata da un erborista. Inoltre, nella grande vasca dell’imperatore si possono provare i bagni alle erbe selvatiche, da selezionare tra camomilla, calendula, malva, achillea, luppolo, iperico, fiordaliso, timo, melissa, menta, alchimilla o salvia (www.hotelturm.it).

Per prepararsi a una notte di sonno tranquillo e lasciarsi alle spalle lo stress del lavoro, basta recarsi al Belvita Hotel Excelsior di San Vigilio di Marebbe. Qui si può provare il bagno rilassante all’olio di lavanda, dall’effetto calmante, venti minuti immersi nella calda schiuma profumata, preceduto da un peeling esfoliante e seguito da un massaggio parziale all’olio di sedo, un erba grassa tipica dell’Alto Adige dalle straordinarie proprietà contro l’insonnia e il nervosismo. (www.myexcelsior.com).

Il Belvita Hotel Hohenwart di Scena si ispira elle rose, con trattamenti quali peeling corpo completo con sale di rose e bagno alle rose “dolce vita” (www.hohenwart.com).

Alle Terme di Garniga, ai piedi del Monte Bondone, si può scoprire, invece, il potere rigenerante di un Bagno in Erba (le Terme sono l’unico centro in Italia ad essere specializzato in questa pratica) e di numerosi trattamenti beauty, come la combinazione di acqua e fitobalneoterapia per combattere la cellulite (www.termedigarniga.it).

Infine, per chi vuole riposarsi in mezzo alla natura, ecco la proposta di Villa Orso Grigio di Ronzone nell’alta Val di Non, dove potrete scegliere di fare il vostro trattamento benessere preferito in un gazebo in mezzo al bosco tra garze di veli, abeti e pini, oppure abbandonarvi al relax nel giardino privato delle Top Suite. (www.orsogrigio.it).

Written by Redazione

I gioielli dell’estate 2010

Alla scoperta del proprio “talento”