La Porsche diventa opera d’arte

Presenta a Milano alla terrazza Downtown la Cayman Skyscraper dipinta da Alessandro Gedda, l’artista che unisce all’arte la sua passione per le Porsche. Le parole del pittore

La Cayman è diventata un’opera d’arte in 3D grazie ad Alessandro Gedda, pittore che ha saputo coniugare la propria passione per Porsche ad una mano artistica interessante.
Per presentare la sua opera nella serata del 1 aprile, l’artista ha scelto la terrazza Downtown di Milano, da dove si può ammirare da un punto di vista privilegiato il Duomo e la città.

Insieme alla vettura dipinta nei toni del blu, uno dei colori preferiti dall’artista, Gedda ha mostrato per la prima volta nuove opere sempre dedicate alle auto del marchio,  quadri di grande formato, dai colori decisi e pennellate vibranti. Tra lampi di arancio, bianco e blu, le Porsche emergono potenti dalle tele, quasi stessero davvero correndo sull’asfalto dipinto. I colori sono ancora una volta quelli ad olio di Maimeri, i preferiti da Gedda che da sempre li sceglie per le sue opere.

Per questa occasione Alessandro Gedda ha momentaneamente abbandonato i modelli più moderni per dedicarsi alle auto classiche, tra cui emerge una 356 Speedster.
La serata si è svolta all’insegna dei grandi brand, a partire da DownTown Palestre, Lufthansa e Veuve Clicquot e Papillon Ricevimenti.

Ecco le parole dell’artista.

Perché la scelta di rappresentare le Porsche?
Ho da sempre una passione per queste auto. Sono arrivato alla mia settima Porsche e ho percorso 500.000 km su queste vetture.

Quali altri soggetti ha dipinto?
La Toscana, in precenza, e da quest’anno introdurrò un altro tema, femme fatale.

Quali sono i suoi modelli per quanto riguarda la pittura?
Non ho nessun modello in particolare. Sono libero da condizionamenti.

Qual è la sua idea del lusso?
È qualcosa di cui si può fare a meno ma se si riesce a coltivarlo rende la vita diversa. È un qualcosa infatti che va coltivato e non comprato.

La mostra di Alessandro Gedda rimarrà esposta sulla Terrazza Downtown fino al 21 aprile 2008.

Caterina Varpi

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

A Jeddah continua la corsa verso il cielo

Un cognac da due milioni di dollari