La navigazione e la sua storia: intervista ad Aldo Caterino

Il fondatore della Casa Editrice Il Portolano parla delle sue curatissime pubblicazioni

Emozione, sogno, passione, evasione: nei secoli i temi del viaggio e della navigazione sono sempre stati sinonimo di fascino e avventura, idee che portano molti appassionati a solcare le onde alla ricerca delle suggestioni e delle fantasie tramandate dal tempo passato. Suggestioni che si fondano sul fascino dell’esplorazione, del non conosciuto, della scoperta, di competenze guadagnate passo dopo passo ed errore dopo errore da chi nel corso dei secoli ha solcato le stesse acque e attraversato gli stessi deserti alla ricerca di nuove terre, di nuovi mercati o di sé stesso.

Chi vuole scoprire il mondo attraverso gli occhi dell’uomo delle epoche passate, vedere come era rappresentato, quali strumenti venivano impiegati per viaggiare, quali rotte erano seguite, troverà risposte nei testi di una piccola casa editrice nata da poco a Genova, Il Portolano, che pubblica libri su commissione inerenti al mondo marittimo, dalla cartografia alla storia della navigazione. Si tratta di volumi curatissimi scritti dai più autorevoli specialisti delle varie materie, redatti con un taglio narrativo-divulgativo che consente a tutti di avvicinarsi a temi affascinanti ma talvolta di non facile comprensione. Ad arricchire l’incantevole mondo dei viaggi il ricco apparato iconografico, che svolge una funzione essenziale di supporto al testo e garantisce un forte impatto emotivo.

Al timone della piccola casa editrice Aldo Caterino, autore di testi come “L’universo in una mano – Storia dei globi nel mondo occidentale”, una carrellata su oltre trenta secoli di evoluzione dell’immagine tridimensionale della Terra e del cosmo, vista attraverso gli occhi degli astronomi, dei geografi e dei cartografi, ma soprattutto dei costruttori di globi.

Perchè la scelta di fondare una casa editrice di questo tipo?
Le case editrici generaliste sono numerosissime mentre in questo settore ce se sono molto poche. La mia idea è stata quella di ritagliarmi una nicchia, con libri dal taglio particolare, illustrati e dedicati alla cartografia, alla storia della navigazione e al mondo marittimo in generale.

Dove possiamo trovare i libri di Il Portolano?
Produco libri su commissione e per ora non ho una distribuzione nazionale, ma sto stringendo un accordo con Hoepli. A livello locale i nostri libri sono distribuiti da PDE e altre librerie selezionate. Fra poco avremo un sito Internet con un e-commerce.

Chi sono i committenti dei libri?
Principalmente il Centro Studi Martino Martini dell’Università di Trento per cui abbiamo creato la collana Orsa Minore che indaga i rapporti tra Europa e Cina visti dal punto di vista cartografico. Ai testi già pubblicati si aggiungerà presto una pentalogia sulle grandi vie di comunicazione che hanno tenuto in contatto nei secoli l’Oriente e l’Occidente: la via della seta che parla dei viaggi dei missionari e dei viaggiatori italiani, la via delle spezie, sui navigatori portoghesi, la via delle porcellane, sulla Compagnia Olandese delle Indie Orientali, la via del thè, che analizza la storia della Compagnia Inglese delle Indie Orientali e infine la via dell’oppio che parla del periodo che va dal 1842 al 1849 e della colonizzazione di diverse potenze occidentali. Seguendo questa traccia, a novembre a Genova si terrà una mostra sull’evoluzione dell’immagine della Cina.
Per quanto riguarda i testi collaboriamo con docenti o ricercatori universitari, mentre la ricerca iconografica è molto accurata: ci serviamo di banche dati, ricerche e diverse pubblicazioni.

Quali sono i vostri progetti futuri?
Stiamo preparando il sito e l’e-commerce, come dicevo prima. La mostra, inoltre, andrà al Mart di Rovereto e cercheremo di portarla in Cina e a Lisbona. Inoltre c’è una rivista illustrata Sulla via del Catai, un semestrale sulle relazioni culturali tra Europa e Cina, in collaborazione con l’Università di Trento. Il primo numero è dedicato a Marco Polo, il secondo alle vie di comunicazione tra Oriente ed Occidente.

Qua è la tua idea di lusso?
È tutto ciò che è esclusivo, bello, raffinato, raro, che è presente in pochi esemplari e ha un valore elevato, ad esempio i diamanti.

Il Portolano – Editoria & Comunicazione
Salita San Barborino, 7/62 – 16149 Genova
tel. 010 6451708
cell. 340 7639839
[email protected]

Vuoi essere sempre informato su eventi di questo genere? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

Pitti Immagine Uomo 72: Diesel ospite d’onore

Milano e Gianni Versace