La musica Trap detta moda: “estremo” è la parola d’ordine

E’ così che i trapper sono diventati le nuove icone della moda, vestiti ma non solo: accessori, tatuaggi, capelli, ma soprattutto attitudine, una sub-cultura musicale che è sempre più in voga fra i giovanissimi. Gli artisti Trap sono sempre più attenti alla moda e la moda è sempre più attenta alle loro pose su Instagram. Se ne nutrono, ma allo stesso tempo la ispirano e molti dei cantanti più famosi finiscono per fare i designer, prestare il loro nome e il loro volto a un brand, oppure instaurare vere e proprie collaborazioni.
E’ nella scena Trap che si trovano le idee di moda più estreme ed originali, con accostamenti bizzarri e una certa ossessione per alcuni brand in particolare.

Vestiti, brand, scarpe e accessori

A vedere le foto e i video verrebbe da pensare che per le icone fashion della Trap la regola sia che non ci sono regole. In realtà non è così, dietro un’apparente ed estrema libertà creativa ci sono stili, brand e accessori ben definiti che si ripetono e che danno come risultato una certa omologazione. Il mix che ne viene fuori vede elementi streetwear, da rapper, assieme a tocchi fashion di chi vuole esibire brand del lusso, in stile swag, e uno stile indefinito che possiamo definire stile Instagram. Quindi scarpe Vans ma accessori Gucci, occhiali Versace e pantaloni Adidas, elementi eleganti abbinati a capi per niente raffinati ma con un tocco eccentrico, e tutti insieme convivono in uno stile che pesca le sue influenze praticamente ovunque. Se prendiamo come esempio uno dei più famosi in Italia, Sfera Ebbasta, e guardiamo cosa indossa, viene fuori un elenco lungo e curioso: Gucci, Supreme, Nike, Yves Saint Laurent, Versace, Vans, Adidas Stella McCarteney, MSGM, Alpha Industries e si potrebbe continuare a lungo.

Elementi fondamentali della moda trap contemporanea:

  • OCCHIALI DA SOLE ECCENTRICI
    In Italia possiamo citare l’esempio della Dark Polo Gang, forse tra i primi della scena italiana a indossare occhiali da donna, oltre al solito Sfera. Ma non solo occhiali da sole, anche gli occhiali da vista sono i benvenuti, a patto che la montatura sia bizzarra e fashion al punto giusto, come nel caso di Charlie Charles in Italia o del mitico Gucci Mane (il nome è un programma) negli USA.
  • ACCESSORI MODA TRAP: VA BENE TUTTO
    Dalla bandana in testa con fiocco, a metà tra 2PAC e le mondine, agli orecchini, braccialetti e catenine (d’oro, ovviamente), orologi (costosi), ma anche borse, marsupi, messenger a tracolla, tutto quello che vi verrebbe in mente. O meglio: tutto quello che NON vi verrebbe in mente di indossare. L’uncool diventa cool, ciò che conta è l’attitudine.
  • MAGLIETTA E T-SHIRT, COLORATE, CATTIVE, DESTABILIZZANTI
    La maglietta a maniche corte va sempre bene, ciò che conta però è destabilizzare. Nessuna vergogna: da quelle con stampe psichedeliche stile anni ’90, a quelle pseudo-metal, fino a quelle molto griffate, con maxi logo del brand del momento, senza misura, anzi, più extra-large possibile. La t-shirt, come sappiamo, è un ottimo veicolo di messaggi, e nel caso della moda trap il messaggio è… nessun messaggio, a parte i soldi.

  • SCARPE ALLA MODA TRAP: DI SICURO SNEAKERS
    Sneakers come se piovesse, però che siano di marca. Vanno sempre bene quelle classiche da rapper o skater, stile Vans o Converse, ma meglio ancora le sneaker costosissime dei grossi marchi della moda.
  • TATUAGGI TATUAGGI E ANCORA TATUAGGI
    Dove i rapper non erano arrivati, ci sono arrivati i rapper della scena Trap. Tatuaggi su tutto il corpo, anche e soprattutto sul volto. Gli americani (la Trap è partita lì) hanno aperto la strada, gli italiani l’hanno seguita. La lacrima tatuata sotto l’occhio, le scritte “hate” o “love”, pugnali, teschi, cuoricini, anche qui va bene tutto, l’importante è esagerare. L’aspetto “da tossico” è uno stilema trap fondamentale. Va ricordato che proprio la parola Trap viene da “trap house”, ovvero case abbandonate e occupate dagli spacciatori di Atlanta dove preparavano e vendevano le droghe.
  • I CAPELLI: ANCHE QUI, L’ECCESSO È IL BENVENUTO
    Dalle treccine colorate ai boccoli, passando per rasature decorative e tinte oltraggiose e provocatorie, almeno negli intenti. Sui capelli non ci sono davvero regole, l’importante è farsi notare, essere appariscenti. Il taglio di capelli alla moda per i giovani della Trap è… qualsiasi, l’importante è che si noti.
Avatar

Scritto da Erika Barone

Ecco gli Ambani: la famiglia più ricca dell’Asia che vive in un grattacielo di 27 piani

Le 5 regine degli anni ’60: dimenticarle è impossibile, emularle invece si può