La moda italiana vola in Europa

La classifica stilata da Pambianco
Anche se nei primi sei mesi del 2013 il settore moda ha rallentato la sua corsa in Europa (scende del 2,8% secondo l’indice Pambianco Fashion), il made in Italy si prende una piccola rivincita.

Le prime 5 posizioni della classifica per rendimenti tra gennaio e giugno 2013 nel Vecchio Continente sono occupate da aziende italiane.

Guida la graduatoria stilata dal fashion magazine, il colosso padovano dell’eyewear Safilo che ha concluso un primo semestre da incorniciare con una crescita in Borsa del 121,2 %, favorita da nuove licenze di lusso, tra le ultime quella siglata con Fendi.

Seguono sul podio, Salvatore Ferragamo (+45,4%) e Brunello Cucinelli (+42,7%), da poco entrato nel club di miliardari grazie al felice debutto in Piazza Affari del brand di cashmere che porta il suo nome, avvenuto il 27 aprile 2012.

Quarto e quinto posto per Poltrona Frau (+42,3%) e Luxottica (+26,4 %).

Avatar

Scritto da Chiara

Rembrandt van Rijn, il doodle

Kate Middleton e il Royal Baby in ritardo