La Ferrari e il cinema a Torino

La rassegna indaga e celebra il rapporto del Cavallino Rampante con i divi che hanno contribuito a diffondere il mito della Ferrari al Museo Nazionale del Cinema
Ancora un grande evento per festeggiare i sessant’anni della Ferrari, come il Ferrari 60 Relay. Torna, dopo la tappa di Maranello al Museo del Cinema di Torino la mostra La Ferrari e il cinema dal 7 giugno al 1 luglio.

La suggestiva Aula del Tempio sarà, infatti, dedicata agli attori e ai film che hanno contribuito a diffondere il fascino delle vetture Ferrari nel mondo. Un’enorme pellicola cinematografica si arrampica sulla Rampa Elicoidale nell’Aula del Tempio, cuore della Mole. Al posto dei fotogrammi, oltre quaranta fotografie in grande formato, tratte dall’Archivio Ferrari, raccontano il rapporto tra la Ferrari e il cinema, immortalando attori con le loro auto sia nella vita privata che nei set cinematografici.
Alternati alle fotografie, manifesti e locandine raccontano il cinema che ha visto protagonista il Cavallino Rampante, con film quali Ieri, Oggi, Domani, Il Tigre e On the Beach.

Sui due grandi schermi, in mezzo ai quali altri manifesti fanno da cornice a una Ferrari 268 SP del 1962, scorrono immagini che sottolineano, ancora una volta, il legame stretto tra la Ferrari e il cinema. Sul primo viene proiettato un filmato con sequenze tratte da oltre 50 film, sul secondo un film che racconta i primi quarant’anni di Ferrari e i luoghi della sua storia con la 125 S, la 250 Le Mans e la F40.

All’inaugurazione della mostra sarà presente anche il testimone del Ferrari 60 Relay e alcuni proprietari che per l’occasione diventeranno simbolici tedofori.
La Ferrari e il cinema
Museo Nazionale del Cinema – Mole Antonelliana
7 giugno – 1 luglio 2007
Mole Antonelliana
Via Montebello, 20 – 10124 Torino
Orari: martedì, mercoledì, giovedì, venerdì, domenica 9.00 – 20.00; sabato  9.00 – 23.00; lunedì chiuso

Per informazioni:
Tel:+39 011 8138560-61
[email protected]
www.museocinema.it

Vuoi essere sempre informato su notizie di questo tipo? Iscriviti alla LuxLetter

Avatar

Written by Redazione

Bulgari Gem Essence

Il Martini si rinnova nel packaging ma non nel gusto