La Camicia dello Chef diventa couture

Sotto la supervisione di Davide Oldani

La sindrome da Masterchef ha colpito la buona parte degli italiani che, con ottimi risultati o meno, si stanno sempre più appassionando alla cucina gourmet anche a casa.

Da questa nuova moda nasce un capo haute couture da indossare a casa propria. Si tratta di una giacca da chef nata da un incontro davvero speciale.

Dietro a questo capo artigianale infatti ci sono tre nomi dell’eccellenza made in Italy: Fabio Albini, Direttore Creativo di Albini Group, lo Chef Davide Oldani e il camiciaio Emanuele Maffeis.

Su misura, la Camicia dello Chef è realizzata utilizzando il prezioso tessuto di Thomas Mason.
Storico brand inglese dal 1992 di proprietà di Albini Group, Thomas Mason ha saputo infatti negli anni esaltare il Giza 87, prezioso cotone egiziano, realizzando tessuti che non degradano, ma al contrario, migliorano nel tempo divenendo più morbidi, freschi e brillanti.

“Le cuciture a mano con ribattitura doppia rendono la camicia piacevole sulla pelle, bella da indossare. Le asole sartoriali sono fatte a mano; il logo del ristorante D’O di Davide Oldani è cucito dalle sapienti mani di una ricamatrice; i dodici bottoni sono fatti a mano con lo stesso tessuto della camicia; l’attaccatura della manica è a busto chiuso ovvero viene inserita ruotata con la stessa tecnica che si utilizza nei capi spalla, per consentire un movimento più funzionale del braccio; la vestibilità è sartoriale per una camicia su misura che mantiene comunque le caratteristiche di praticità delle tradizionali giacche da chef”.

Capo di altissima sartorialità realizzato da camiciai specializzati, questa camicia è dunque risultato del lavoro di sapienti e operose mani artigiane, che non faranno di chi la indossa uno cuoco provetto ma di sicuro uno chef dal grande stile.

Camicia da Chef by Thomas Mason

Avatar

Written by Francesca

Mode à Paris PE 2015, giorno due

Kim Kardashian, la prima sfilata di North