L’Oréal e Unesco per la ricerca

A favore delle donne che operano nel settore scientifico

L’Oréal Italia e Unesco stringono ancora una volta le forze a favore della quote rosa nella ricerca, sostenendo la 12esima edizione del premio “L’Oréal Italia per le Donne e la Scienza”.

Il concorso fa parte del progetto internazionale “For Women in Science” nato nel 1998 e volto a gratificare il lavoro delle donne che operano nel settore scientifico.

Le giovani scienziate italiane possono partecipare all’iniziativa inviando le candiature tramite la nuova piattaforma online www.fwis.fr.

Dal 13 gennaio 2014 il sistema non accetterà più nuove domande e la giuria presieduta dal Prof. Umberto Veronesi si occuperà di valutare e selezionare le 5 scienziate più meritevoli assegnando loro una borsa di studio del valore di 15.000 euro messa a disposizione da L’Oréal Italia. A maggio, quindi, si terrà la cerimonia ufficiale di assegnazione dei premi.

Affiancano Veronesi alcuni tra i più illustri professori universitari ed esperti scientifici italiani: Mauro Anselmino (Professore di Fisica Teorica, Università degli Studi di Torino), Maria Benedetta Donati (Coordinatore Scientifico Laboratori di Ricerca dell’ Università Cattolica, Campobasso), Cristina Emanuel (Direttore Scientifico L’Oréal Italia), Danilo Mainardi (Professore emerito di Ecologia Comportamentale, Università Ca’ Foscari di Venezia), Marcella Motta (Professore di Fisiologia e Membro effettivo dell’Istituto Lombardo Accademia di Scienze e Lettere) e Mauro Ceruti (Professore Ordinario di Logica e Filosofia della Scienza presso l’Università di Bergamo).

Negli ultimi anni, sempre più donne si sono distinte per il loro contributo e per la capacità di guidare team di lavoro giunti a scoperte straordinarie – ha dichiarato Giorgina Gallo, Presidente e Amministratore delegato L’Oréal Italia – L’Oreal si impegna con tenacia nel sostenere queste donne coraggiose, che combattono per l’eguaglianza di genere nella ricerca scientifica, in nome di una vocazione, una passione così forte. La rete di eccellenze che abbiamo costruito in questi anni sta diventando sempre più estesa e ne siamo molto orgogliosi. Sapere che molte scienziate oggi, anche grazie al nostro Premio, non hanno abbandonato la ricerca, ci regala ogni anno maggior motivazione e soddisfazione.”

L’Oréal Italia per le Donne e la Scienza

Avatar

Written by Chiara

Kim Kardashian e Kanye West, fidanzamento ufficiale

Roger Vivier celebra Virgule